Bentornato, Presidente (della provincia)!

Ogni provincia, in Italia, ha finalmente un nuovo consiglio ed un nuovo presidente. Non vi siete accorti che vi siano state le elezioni?
Forse eravate distratti, perché sindaci e consiglieri comunali si sono, in gran parte, recati disciplinatamente alle urne.

Le province, infatti, sono diventati organi elettivi di secondo grado. In soldoni: gli eletti nei comuni votano, a loro volta, per i rappresentanti provinciali.
Alcuni hanno gridato alla soppressione della democrazia. Non credo che questo sia il punto: la mancanza di democrazia è – fortunatamente – un’altra cosa. Più che altro è una questione di opportunità. L’abolizione delle province era un punto su cui si era spesa la nostra classe politica, e il buon Renzi in particolare, portatore (almeno a parole) di quanto di nuovo e giusto è rimasto nella politica italiana.
Premesso che negli ultimi venti anni la nostra Costituzione è stata abbastanza violentata, sia attraverso un suo puntuale disattendimento sia attraverso interventi legislativi che l’hanno devastata (modifiche del Titolo V, introduzione del vincolo di bilancio in Costituzione, tanto per dirne alcuni) e che nuove correzioni apportate dai Renzie Boys sicuramente non sarebbero migliorative, resta solo il dato oggettivo: le province restano al loro posto, ma i cittadini non hanno più voce in capitolo (se non indirettamente…) sull’elezione delle stesse.
Non male, come risultato, in un momento in cui si chiede a gran voce lo snellimento delle strutture politiche e l’aumento di partecipazione alle decisioni delle “cosa pubblica”.

Matteo Lai

IMG_0130.JPG

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...