Rino e Aldo, per il bene di Savona

di Osvaldo Ambrosini.

Ci sono due personaggi pubblici nella nostra città che nel bene e nel male hanno segnato, non poco, l’aspetto di Savona. Rino Canavese e Aldo Delle Piane possono essere considerati, pur senza aver mai indossato la fascia tricolore, i “Sindaci” ombra degli ultimi anni. IMG_0304Il ruolo di segretario generale – presidente dell’autorità portuale ricoperto senza soluzione di continuità da Canavese dal 1996 al 2012 (una specie di pontificato), e quello di imprenditore di successo capace con la sua Demont (Dellepiane Montaggi) di diventare un colosso nel proprio settore, hanno oltremodo condizionato le scelte politiche e amministrative locali.

Sia chiaro su molte di queste, soprattutto quelle riguardanti le strategie portuali, l’amministrazione comunale non ha avuto sempre un ruolo determinate. A volte meramente consultivo, altre limitato all’indicazione di pareri, altre ancora scavalcata per manifesta incompetenza. IMG_0251Quest’ultimo caso sembra essere proprio quello riguardante la questione stoccaggio bitume in porto, situazione in cui l’amministrazione ha addirittura comunicato di non poter partecipare all’incontro previsto per impegni inderogabili. Cosa ci sarà mai stato di più inderogabile di una bomba ad orologeria sotto la Torretta non è dato sapere. Il repentino dietro front del sindaco Berruti di questi giorni sul caso bitume liquido è emblematico.

IMG_0307Delle Piane invece, dopo il primo Crescent, ha fatto credere a tutti che avesse a cuore in qualche modo la città. Lo ha dimostrato investendo la somma di UN EURO del suo capitale per comperare il Savona calcio fallito nel 2012. Col passare del tempo anche i più ingenui hanno capito quanto l’acquisto fosse funzionale all’approvazione di un altro progetto edilizio (Crescent 2). Incassato il via libera per la nuova cementificazione in darsena, è inizia la fine dell’amore verso il calcio (coincidenze? “Io questo non credo” direbbe il Razzi di Crozza). IMG_0293Oggi il Savona calcio salvato in extremis da “un pugno di soci” rischia comunque di ripartire dall’eccellenza se entro il 14 luglio non pagherà ulteriori 400 mila euro di fideiussioni e a poco sarà servito salvarsi sul campo in un doppio spareggio da cardiopalmo contro il Gubbio.

IMG_0300Purtroppo fino a quando gli amministratori locali saranno sensibili al fascino del potere altrui, le scelte per Savona non potranno mai avvenire nell’esclusivo interesse della città. Che poi è un po’ il vecchio discorso della politica intesa principalmente come ascensore sociale a renderla sempre meno credibile.

Per far comprendere quanto siano stati influenti alcuni personaggi e quanto siano state scellerate alcune scelte è giusto ricordare il pensiero di uno dei più amati sindaci di Vado Ligure, purtroppo non più tra noi. Roberto Peluffo sul finire degli anni 90 si oppose con forza al progetto della piattaforma Maersk ritenuto invece dall’autorità portuale strategico.

Tuttavia col passare del tempo il partito (Ds-Pd) un po’ le idee al Sindaco Peluffo erano riusciti a fargliele cambiare, ma chi lo ha conosciuto bene sapeva quanto poco fosse convinto di questo tombamento del porto. La contropartita di oggi è un’occupazione imprecisata – tendente allo zero – la distruzione di una linea di costa meravigliosa, l’erosione delle spiagge savonesi, ma una magnifica costruenda passeggiata a mare di cui tutti i fedeli del partito del nazareno vanno fieri.

Peccato soltanto manchi la cosa principale, il mare.

Annunci

One thought on “Rino e Aldo, per il bene di Savona

  1. Una semplice domanda : ma perché una parte di cittadini, votano questo Partiti tradizionali ?……Non è l ora che i CITTADINI, staccati da questo Sistema, prendono in mano la situazione , e si cambia finalmente la rotta , oppure , vuol dire , che a tanti va bene così, votando per convenienza e affari privati….
    .
    .

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...