Savona: l’insostenibile leggerezza della “cena in bianco”

di Osvaldo Ambrosini.

Notte in bianco, mangiare in bianco, andare in bianco, sono tutte espressioni che per la nostra cultura richiamano da sempre situazioni poco piacevoli. Ma i tempi cambiano e come molto spesso accade, gli specialisti del revisionismo intervengono a modificare non soltanto la narrazione di fatti storici, ma anche antiche tradizioni e il significato di alcuni modi di dire.

cena in bianco Savona 2014 3Accade ad esempio che “cenare in bianco” – tipica espressione evocatrice di disturbi gastrointestinali o utilizzata per definire il pasto di chi, convalescente, necessiti di non appesantire il fisico in attesa di una completa guarigione – da qualche tempo abbia assunto un secondo significato, notevolmente diverso. Le “Diner en Blanc”, letteralmente cena in bianco, sbarca nel nostro Paese passando per Torino. Forse non è un caso che sia stata proprio la nostra vecchia capitale, così vicina alla Francia, a subire per prima l’influsso di questa tradizione nata a Parigi nell’ormai lontano 1988, anche se nonostante l’assomiglianza la versione italiana ha poco in comune con quella originale.

Avrebbe mai potuto il paese che ha fatto sue tradizioni tipicamente americane, come il Babbo Natale vestito di bianco rosso “made in Coca-Cola”, la celebrazione di feste commerciali come San Valentino o Halloween e ancora lo sdoganamento dei fuochi d’artificio ad ogni festa di paese, lasciarsi scappare questo “flashmob” dedicato agli “albini golosi”?

IMG_0118Ebbene no, infatti dopo la città di Torino la manifestazione si è propagata a macchia d’olio in tutto il Paese, vedendo crescere col passare delle edizioni in maniera esponenziale i partecipanti. Savona non poteva certo mancare nel novero delle città che hanno fatto proprio un evento nato sulle sponde della Senna. Sabato 12 settembre si svolgerà all’interno dell’asfaltatissimo contesto del cortile di Palazzo Santa Chiara la seconda edizione. La prima, quella del 2014, si era svolta in piazza Sisto IV davanti al palazzo comunale. Una cena suggestiva con quasi 400 commensali, edizione inspiegabilmente denominata “Cena in biancoblu”.

Ma viviamo in un mondo, e la nostra città non fa eccezione, in cui l’immagine vale più di ogni altra cosa. Il ritorno, in termini di visibilità, per i nostri amministratori è sicuramente maggiore se impegnati in un contesto originale come quello di una cena in bianco, piuttosto che occupati a tentare di risollevare le sorti di antiche tradizioni tipicamente savonesi, ormai declassate al rango di semplici mercati del lunedì delocalizzati rispetto alla consueta Piazza del Popolo, come la fiera di Santa Lucia (lontana anni luce dai fasti di un tempo) o da quella di Santa Rita, specchio di un quartiere che stenta ad essere completamente dimenticato unicamente per la presenza degli uffici della mutua (son soddisfazioni!)

IMG_0119Con queste premesse è vietato aspettarsi miracoli, d’altra parte l’Italia è quel Paese che non celebra come festività il 4 novembre, che per molto tempo non lo ha fatto per l’Epifania e che ancora oggi di tanto in tanto mette in discussione giorni festivi come il 25 aprile e il 2 giugno.

Accogliamo tuttavia l’ennesima festa nata sotto il segno del marketing con il così detto buon viso e riteniamoci fortunati che la nostra amministrazione, su questo niveo picnic serale, presti il nome in qualità di patrocinante senza posare il cappello come fece il comune di Torino che, qualche edizione fa, versò un contributo di circa 10 mila euro. Non è questa la sede per definire se la cena in bianco sia un appuntamento da fighi o da sfigati, di sicuro non c’entra nulla con le nostre tradizioni. Pertanto piacerebbe non sentire parlare di valori sociali e culturali ritrovati.

Palazzo Santa Chiara Cena in bianco 2015 la stampa cena in bianco

cena in bianco Savona 2014 2

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...