Prolungamento: la fontana senza acqua

di Matteo Lai.

C’era una volta la fontana del Prolungamento. E c’è ancora. Peccato che a mancare sia l’acqua. Oggi, infatti, quello che si presenta agli occhi di chi attraversa i giardini è uno spettacolo che, sebbene non sia né di degrado né di desolazione, è certamente triste.

IMG_1032Sembra lontano il tempo in cui le imbarcazioni giocattolo solcavano lo specchio d’acqua e lo svuotamento della fontana era un momento di gioia, potendo i ragazzini correre e giocare in un luogo altrimenti inaccessibile. Così come paiono di un’altra epoca gli assai meno gradevoli “scherzi” che, invece, subivano i più grandi, venendo lanciati nella vasca. Un rituale che era proprio, soprattutto, della chiusura di una nota festa di partito, che fino a poco tempo fa – fino a che questo partito esisteva, verrebbe da dire – si svolgeva proprio al Prolungamento.

Oggi tutto questo non c’è più: per motivi tecnici la fontana non può essere riempita e la vasca resta lì, celestina e vuota, in attesa di tempi migliori che le permettano di tornare a essere protagonista dei giochi dei bambini.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...