Briano, il nostro Napoleone

di Osvaldo Ambrosini.

Nonostante il segretario provinciale del Pd Fulvio Briano abbia imposto la candidatura di Cristina Battaglia a Savona – suggerita, per sua stessa ammissione, dal premier in persona – a differenza di altre città, la campagna elettorale per le primarie sembrava poter arrivare a conclusione con una buona dose di fair play da parte dei due candidati.

Evidentemente avvelenare il clima pre elettorale è un po’ la cifra del renzismo e, quando non lo fanno personalmente i candidati, ci pensa direttamente il loro segretario di partito. Un ruolo che per caratteristiche, sebbene non possa essere paragonato a quello di un arbitro, dovrebbe rimanere ad una distanza di sicurezza tale da consentire un’equa visione della campagna elettorale affinché avvenga con correttezza e regolarità per rispetto dei candidati e degli iscritti.

IMG_2196Invece Briano, pur di rendere pubblica la sua posizione esprimendo una preferenza, peraltro legittima, ha sconfinato più volte nel terreno della lite da bar, pardon da social. Evitabili discussioni cariche di livore personale che una volta capitavano nelle società mutuo soccorso o nelle sezioni, mentre oggi si possono leggere sulle pagine di Facebook. Insomma siamo ben distanti dal famoso detto: “i panni sporchi si lavano in casa”.

Tuttavia accusare di inadeguatezza uno dei due candidati non fa altro che rendere evidente quanta sia grande la paura di perdere da parte di chi quelle accuse le muove e, non di meno, la probabile inadeguatezza personale nell’occupare il vertice della segreteria provinciale.

Il 3 aprile sono previste le primarie, probabilmente la sera stessa o al massimo il giorno dopo avremo il nome del candidato sindaco. Il 4 aprile del 1814 la storia ricorda il trattato di Fontainebleau che sancì la sconfitta di Napoleone quale imperatore dei francesi e la sua successiva abdicazione. Con le dovute proporzioni per Savona le primarie potrebbero rappresentare l’abdicazione politica per chi le perderà. Ma soprattutto, in caso di sconfitta della propria candidata, dovrebbero quantomeno suggerire le dimissioni al Napoleone “de nuiatri” dai vertici della segreteria provinciale.

IMG_2197

IMG_2198

IMG_2199

Annunci

One thought on “Briano, il nostro Napoleone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...