Savona, la “casetta in Canadà” del M5s

di Billy The Kid.

Tutti gli animali sono uguali, ma alcuni sono più uguali di altri. Questo era il motto della “Fattoria degli animali” di George Orwell. Quanto accaduto in piazza Sisto IV, in seguito all’installazione di un piccolo chalet da parte di chi dell’onestà ha fatto il proprio slogan, potrebbe essere comodamente parafrasato, declinandolo secondo la vicenda.

img_3277Stando a quanto appreso dai media locali, i Pentastellati savonesi avrebbero installato davanti al Comune un piccolo chalet in legno (di quelli che si trovano nei negozi di bricolage, per intenderci) facendosi forza di un’autorizzazione per il posizionamento di un gazebo ai fini politici-elettorali. La differenza, però, salterebbe subito agli occhi di un profano, senza contare che per ubicare lecitamente il primo è necessario un titolo edilizio.

img_3276Eppure, ad una prima – si presume bonaria – contestazione ed invito a smantellare la struttura, sono seguite proteste ed il successivo invio in loco della polizia municipale, i cui agenti non hanno potuto terminare le operazioni d’istituto, tra cui il sequestro del manufatto, per gli animi troppo accesi dei supporter grillini, che anche davanti ad una pattuglia della polizia, questa volta di Stato, avrebbero continuato ad esercitare con veemenza le proprie (presunte) ragioni. Tutto ciò, salvo smentite o correzioni degli organi intervenuti o degli appartenenti al M5S, è quanto descritto dagli organi di stampa savonesi. Stando ai fatti così descritti, fa veramente male al cuore vedere che, chi dell’onestà e del rispetto delle regole ha fatto la propria bandiera, non voglia sottostare a semplici norme che si possono apprendere con una veloce ricerca attraverso Google.

Lascia invece di stucco apprendere che un blog locale, spesso attento agli errori non tanto della politica savonese quanto dei politici savonesi, non si sia avveduto questa volta di un abuso edilizio perpetrato a pochi passi dal Comune. Anzi: sulle proprie pagine lo abbia addirittura celebrato come una “idea geniale”. Ma si sa. Quando si è innamorati si guarda con altri occhi: e questa regola non sfugge neppure agli innamoramenti politici.

img_3278

Annunci

One thought on “Savona, la “casetta in Canadà” del M5s

  1. Pingback: Gli #hashtag del 2016 savonese | campionari di parole e umori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...