Savona: “Wind of change”

di Osvaldo Ambrosini.

Se dovessimo indicare una colonna sonora che accompagni il ritmo della nuova amministrazione comunale, non potremmo non scegliere il celebre brano degli Scorpions, scritto all’indomani della caduta del muro di Berlino, in un contesto europeo in fase di trasformazione. wind of changeIn effetti anche a Savona un piccolo muro, rigorosamente in cemento ed eretto in 20 anni di amministrazione di centrosinistra (si fa per dire), sembra cadere. Sono passati due mesi dall’insediamento della nuova giunta battente bandiera azzurroverde ed è onestamente difficile far finta di non essersi accorti di nulla.

Vuoi per il presenzialismo, a volte addirittura eccessivo della giunta attuale che tende spesso a posare il cappello su ogni minima iniziativa, vuoi per il confronto assolutamente senza partita con l’ex sindaco Berruti, grande assente nell’ultimo periodo del suo mandato, ma la narrazione che ci regala il centrodestra fa apparire la città come un luogo leggendario riemerso dall’oceano alla stregua di Atlantide.

Tuttavia come spesso succede la realtà è molto differente e, fatta eccezione per l’aspetto comunicativo, è facile comprendere che poco stia cambiando e poco potrà variare, soprattutto per via delle casse comunali semivuote. L’eccesso di proclami rischia spesso di essere controproducente e di far perdere buona parte della credibilità da parte di chi usa questo strumento senza controllo. Prova ne sono ad esempio i Cda delle partecipate, tanto criticati in campagna elettorale, rimasti per buona parte immutati.

img_4449Fanno allora sorridere due manifesti che proprio in questi giorni hanno invaso i banconi di alcuni locali pubblici, in particolare quelli degli stabilimenti balneari. Il primo potrebbe essere ribattezzato come l’editto dell’assessore alla sicurezza Ripamonti che, dopo la brillante performance nella piazza di Legino, regala un bis con un invito ai cittadini, nella fattispecie i bagnanti che frequentano le spiagge savonesi, a non acquistare nulla dai venditori abusivi specialmente se merce contraffatta. Ricordando tra l’altro le sanzioni previste da questi comportamenti. Un richiamo doveroso ad una norma che, sebbene in vigore da molto tempo, non sembra aver sortito effetto alcuno. Difficile pensare che potrà bastare un po’ di propaganda per debellare questa antica piaga.

img_4362Ma il secondo manifesto è ancora meglio e supera per destrezza il primo. L’associazione ‘Custodes Terrae’, una onlus impegnata nella solidarietà, nella tutela degli animali e nella promozione dello sviluppo sostenibile, ringrazia pubblicamente il nuovo sindaco di Savona Ilaria Caprioglio per essere stata in grado, in così poco tempo, di rendere la città un luogo più pulito di quanto non fosse in precedenza, facendo esplicito riferimento in questo caso alla netta diminuzione delle deiezioni canine abbandonate sulle strade, obiettivo raggiunto unicamente grazie ad una campagna di sensibilizzazione verso la cittadinanza.

Ma è sufficiente una passeggiata per le strade cittadine per rendersi conto del contrario. Come si può pensare che una città in mano ad una amministrazione da così poco tempo e alle prese con enormi problemi di bilancio, sebbene ereditati, il giorno dopo il varo di un nuovo piano di pulizia e lavaggio strade, presentato ma non ancora operativo, possa aver raggiunto un obiettivo del genere soltanto con un programma di sensibilizzazione che ha interessato tra l’altro una piccola parte della città?

Si attende allora una smentita ufficiale all’endorsement della Onlus, se avvenuto all’insaputa dell’amministrazione. Al contrario invece, se come probabile questi manifestini sono stati concordati, i cittadini prendano atto di come la propaganda viene generata, gestita, lanciata e di come ogni tanto rischi di tornare indietro al mittente come un boomerang.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...