Aurelia bis, la grande incompiuta bipartisan 

di Matteo Lai.

Era già nata sotto una cattiva stella, quella di un progetto che sollevava diverse perplessità persino negli estensori. Tra i tre progetti messi in campo nell’ormai lontano 1998, ce n’era solo uno in grado di essere realmente efficace, intercettando i tre flussi principali di traffico che convergono su Albisola, ossia – in ordine decrescente – quello proveniente da levante lungo l’Aurelia, un altro proveniente dal casello A10 e, infine, i veicoli che discendono la (nuovamente) Statale del Sassello. Un percorso che aveva la capacità di intercettare tutti e tre questi flussi per poi condurli in Savona attraverso l’ex galleria ferroviaria Cadimora (ovviamente da modificare) e via Faletti, permettendo un accesso diretto al “parcheggione” di piazza del Popolo e proseguendo poi verso via Vittime di Brescia. Questo progetto non venne neppure considerato.

imageCome da consuetudine italica venne scelto il progetto meno efficiente, in termini di costi e benefici, che prevedeva l’inizio del tracciato a Capo Torre, prima dell’ingresso in Albisola, per poi proseguire verso la statale del Sassello, transitare sotto il Castellaro di Albisola Superiore, collegarsi al ponte Sandro Pertini per poi continuare verso Luceto, Margonara e sbucare in corso Ricci. Successivamente sarebbe stato realizzato un secondo lotto di lavori che avrebbe unito corso Ricci con via Vittime di Brescia.

2013-05-04-il-secolo-ecco-il-tracciato-dell-aurelia-bis-con-il-caselloQuesto tracciato già aveva numerosi limiti, tra tutti quello di non essere utile né al traffico pesante diretto al porto (non essendo previste interconnessioni dirette o indirette) né al traffico diretto in centro, “scaricando” i veicoli in una zona tra l’ipercoop e via Nazionale al Piemonte, aveva inoltre l’ulteriore difetto di non prevedere, se non in tempi successivi, un proseguimento verso ponente. Come se non bastasse, interventi successivi hanno portato a sforbiciate che hanno escluso ogni collegamento diretto con l’Aurelia e con la Statale del Sassello (il tratto Torre-Carabigi è stato il primo a saltare, seguito poi dal tratto Carabigi-Luceto, in galleria), mentre l’allacciamento con l’A10 non è mai stato realmente previsto. Ma allora quali sono i flussi veicolari intercettati, provenienti da Levante e diretti a Savona? Praticamente solo i veicoli che discendono dalla strada per Ellera. Un po’ pochino, parrebbe.

2010-10-20-il-secolo-l-aurelia-bisMa quando si crede di aver toccato il fondo, ci si accorge che si può ancora scavare. È così è stato. Il presidente ligure Toti ha annunciato, in accordo con Anas, che il collegamento tra corso Ricci e via Vittime di Brescia non vedrà mai la luce. Questo nelle stesse ore in cui il sindaco Caprioglio, che vanta proprio in Toti il main sponsor, ha annunciato la possibilità di chiudere via Paleocapa. Un’ipotesi che non potrebbe vederci che favorevolissimi, a patto che fosse affiancata da un pacchetto di un certo tenore, comprendente il potenziamento del trasporto pubblico e delle piste ciclabili, oltre a un’Aurelia bis efficiente ed efficace, in maniera da sgravare il centro e le zone limitrofe dal traffico pesante diretto alle zone portuali. Niente di tutto questo pare però essere nei programmi o nelle corde dell’Amministrazione, sempre più stretta tra la ‘strategia dell’attenzione’ e degli annunci, cara proprio al presidente regionale, e i legittimi timori dei commercianti, già provato dalla crisi e che mal vedrebbero una isola pedonale, nonostante il buon successo, quasi trentennale, di corso Italia.

Resta solo un fatto. Così com’è, senza correttivi, l’Aurelia bis resta solo un pasticcio, realizzato in maniera bipartisan da amministrazioni locali e regionali di centrodestra e di centrosinistra. Senza dimenticare il contributo fondamentale fornito dall’allora ministro Antonio Di Pietro: nel 1998, mentre Fausto Bertinotti silurava il governo Prodi, il suo ministero riuscì a finanziare e dare l’assenso alla nostra grande opera inutile. Una vera e propria cacofonia a troppe voci.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...