#AridateceDiCanio

di Osvaldo Ambrosini.

L’ex calciatore laziale, famoso per i saluti romani sotto la curva degli Irriducibili biancoazzurri, nota tifoseria fascista, è stato sospeso da Sky per aver indossato una polo a maniche corte che ha permesso al pubblico di leggere la scritta ‘DVX’ tatuata su un bicipite. Non si tratta di ipocrisia ma di buon gusto e rispetto per chi paga un abbonamento, tra l’altro la trasmissione che conduceva si occupava del calcio inglese di cui Di Canio, indiscutibilmente, è un esperto. img_6879Non trattandosi di un programma in cui il pensiero politico importasse ad alcuno, bene ha fatto la TV di Murdoch ad intervenire dopo l’insurrezione del web. Certo forse la sospensione è eccessiva, sarebbero bastate un paio di scuse e l’obbligo delle maniche lunghe per il conduttore.

Tuttavia la vicenda rende attuale un tema che troppo spesso viene sottovalutato. Gli italiani non conoscono la storia del proprio Paese e soprattutto un’amara verità: il berlusconismo ha fatto danni talmente elevati da potersi considerare ormai irreparabili. Alla giusta indignazione di una parte del pubblico infatti, ha fatto da contraltare l’altra parte del web, quella che non solo ha stigmatizzato l’episodio ma addirittura ha dato interpretazioni della storia del nostro Paese che, se non si fossero riferite ad un periodo tragico, avrebbero fatto scompisciare dalle risate.

img_6880“E allora il comunismo? Ha fatto più morti del fascismo”, questa la tipica frase di molti webeti, parafrasando Mentana, che fanno proprie le fesserie pronunciate per vent’anni da Berlusconi, ossessionato com’era dai comunisti. Giova allora ricordare quanto sia stato differente il comunismo italiano da quello sovietico, sebbene gli ideali ispiratori fossero comuni. Certo si può discutere a lungo su chi, durante la guerra fredda, in Italia conosceva quello che accadeva nell’Unione Sovietica ed ha taciuto o su chi, in buona fede, ha creduto al sol dell’avvenire salvo risvegliarsi bruscamente nel 1989.

Indiscutibilmente tra quelli che hanno combattuto per la Resistenza ed hanno dato un notevole contributo alla costruzione di un Stato democratico, collaborando alla scrittura di una carta costituzionale condivisa da tutti, ci sono a pieno titolo i comunisti italiani. Per questo oggi Di Canio, non soltanto va riassunto, ma lo si deve ringraziare perché grazie ad episodi come questo ancora una volta il web ha reso pubblici, non soltanto i fascistelli latenti che un tempo giustamente si vergognavano di dichiararsi, ma soprattutto quelli che un libro di storia, in vita loro, non lo hanno mai aperto.

img_6882

 

Annunci

One thought on “#AridateceDiCanio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...