Pd: caro Massimo, te l’avevamo detto

di Matteo Lai.

Quando nella stagione 2007/2008 i due maggiori partiti del centrosinistra, Ds e Margherita, non trovarono altra opzione per sfuggire all’emorragia di consensi che aderire al progetto veltroniano del Partito Democratico, furono veramente poche le voci che si levarono in dissenso a questo dissennato progetto di partito/minestrone, quasi tutte interne ai Ds.

Al congresso dei Democratici di sinistra che sancì la fine di quell’esperienza, a fronteggiare la mozione maggioritaria e favorevole allo scioglimento nel calderone dem, si trovavano – divisi come nella migliore tradizione della sinistra – i gruppi capeggiati da Angius e Mussi. Le criticità che rilevavano erano quelle che ora stanno emergendo con violenza: perdita dell’identità, innaturale commistione di ex (Pci e Dc), estraneità ai corpi sociali, incapacità di un nuovo radicamento territoriale, innesto spurio nella famiglia europea del Pse. Di quelle mozioni, inutile dirlo, non facevano parte né D’Alema né Bersani.

Eppure, soprattutto nel caso del Massimo nazionale, esperienza avrebbe consigliato di prendere qualche distanza da quell’avventura. Forse, un ‘no’ detto dieci anni fa da D’Alema, avrebbe evitato che la sinistra italiana subisse un’ulteriore frammentazione: la speranza è che – se scissione sarà – possa essere l’occasione per aggregare chi sta (ancora) a sinistra del Pd. Vedremo. Si potrà contare chi, da (ex) comunista, magari ex dalemiano, domani sceglierà di restare a fianco al giovine democristiano Renzi, estensore del Jobs Act e di un sacco di altre belle riforme degne del centrodstra.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...