Paita vs D’Alema: i nani sui giganti

di Matteo Lai.

Quando nella scorsa legislatura regionale Burlando estrasse dal proprio cilindro Raffaella Paita, promuovendola da capogruppo ad assessore alle Infrastrutture e alla Protezione civile, ben pochi – fuori dalla provincia della Spezia – la conoscevano, essendo una “donna di partito” a tutto tondo, come si legge anche sulla sua biografia ufficiale presente sul sito della Regione.

img_8330Nonostante sulla sua testa penda una indagine inerente le sue responsabilità nell’alluvione genovese del 2014, in quanto assessore, decide di candidarsi ugualmente alle primarie per la presidenza regionale, cercando – e riuscendo – ad imbarcare parti importanti del centrodestra ligure. Quella vittoria sarà l’unica di cui si ha memoria. Riuscirà infatti a spaccare partito e coalizione, con la fuoriuscita di Rete a sinistra che otterrà un ottimo 9%, consegnerà la regione al centrodestra di Toti e addirittura rischierà di essere sorpassata dei neofiti del M5S. Filotto.

Ormai donna forte del Pd ligure e proconsole renzista, spingerà a Savona per candidare Cristina Battaglia, savonese di nascita ma da tempo genovese, contro il vicesindaco Livio di Tullio: personaggio discusso e discutibile sotto molti aspetti, ma “savuneixe” doc. Vincerà anche queste primarie, evidentemente la sua specialità. Nel frattempo alla Spezia il sindaco, paitiano, fa pulizia degli orlandiani in giunta, giusto per non perdere la mano.

Ora, che con questo po’ po’ di curriculum Raffaella Paita possa dare del perdente a D’Alema, essendo stato il segretario del PDS nella stagione delle vittorie de L’Ulivo, fa un po’ sorridere, no?

img_1867

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...