Gloria vince Masterchef 

di Osvaldo Ambrosini.

È il titolo col quale avrebbe voluto aprire l’edizione dell’altra sera il più noto giornale online della provincia, dichiaratamente schierato fin dalle prime puntate dalla parte della concorrente di Tovo San Giacomo e che, probabilmente, non le ha reso un gran servizio, diventando involontariamente cassa di risonanza dei mal di pancia degli spettatori della provincia che non hanno certo gradito il caratterino della conterranea.

La giovane barista, che ha perso il lavoro pur di partecipare alla trasmissione, non passerà alla storia per la sua simpatia, piuttosto verrà ricordata per il suo “presumin” che l’ha resa una delle più detestabili concorrenti di sempre.
Tuttavia non bisogna trascurare che un notevole contributo alla causa lo ha dato il montaggio di una sapiente regia guidata da dei ‘perfidi’ autori che, oltre a mettere in risalto ogni dettaglio culinario, hanno individuato in Gloria un’innata attitudine a recitare il ruolo dell’antipatica, limitandosi ad evidenziare al meglio questo aspetto con la chiara intenzione di suscitare maggior interesse possibile, riuscendo a trasformare una semplice gara in una autentica sfida.

Che il talent di cucina fosse poco spontaneo lo si era intuito molto bene nella penultima puntata quando il copione aveva imposto a Gloria di rinunciare alla gara, in lacrime, riconoscendo il valore dell’odiato Valerio, una decisione davvero poco credibile. Poi il colpo di scena del ripescaggio e l’accesso alla finale.

Nell’ultima puntata, se non avesse letteralmente violentato alcuni piatti liguri preparati nel menù degustazione della prova finale, avrebbe forse avuto qualche chances in più. Verrà invece ricordata per un risotto alle spine e per essere riuscita nell’impresa di ricompattare il popolo del web, come non accadeva dalla finale di Berlino del 2006, che ha festeggiato più per la sua sconfitta che per la vittoria di Valerio.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...