Sanità, la fuffa del libero accesso

di Matteo Lai.

Squillino le trombe. Dal magico cilindro dell’assessore regionale alla sanità, Sonia Viale, è spuntata la soluzione per eliminare i lunghi tempi di attesa per alcuni esami clinici. Si chiama “libero accesso”, ossia la possibilità per il cittadino – munito di prescrizione medica ma non di prenotazione – di presentarsi presso la struttura sanitaria e, qualora rientrante in un novero di fortunati più o meno ristretto, di effettuare immantinentemente le analisi necessarie.

Ottimo, finalmente si risolve l’annoso problema delle attese bibliche. Non fosse che per un piccolo particolare. Eh già. Il “libero accesso” non va in aggiunta alle prenotazioni, ma si sostituisce ad esse – e non potrebbe essere altrimenti, visto che il numero di operatori che effettuano un determinato esame è sempre lo stesso.

Esemplifichiamo con un piccolo caso: se un tempo venivano effettuate cento analisi del sangue – tutte con prenotazione – oggi, a disposizione di chi fa la trafila passando prima dal suo medico e poi dal CUP, ne restano sessanta, mentre le altre quaranta sono per chi accede liberamente. Ne conseguirà, quindi, che i tempi di attesa si dilateranno incredibilmente per tutti coloro che hanno necessità di prenotarsi – ad esempio quei lavoratori che non possono affidarsi alla roulette del libero accesso o chi, comunque, necessita di una data certa – il tutto a vantaggio di quella pluralità di soggetti che compongono la sanità privata.

Aziende che, in quanto tali, legittimamente aspirano alla massimizzazione del profitto e non – come invece è per il pubblico – al fornire un servizio al cittadino. Il centrodestra regionale capitanato da Toti non solo punta alla privatizzazione di due ospedali della nostra provincia (Albenga e Cairo Montenotte), ma mira a un progressivo smantellamento del servizio sanitario regionale. Spetta ai cittadini impedirlo, anche con i comportamenti di ogni giorno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...