Emilia Romagna,Toti: male la prima

Da liguri non possiamo nascondere l’interesse che ha destato in noi la tornata elettorale in Emilia Romagna che, oltre alla sfida tra i due candidati principali – Borgonzoni e Bonaccini – vedeva l’esordio alle urne del partito di Toti, presidente della regione Liguria uscito recentemente da Forza Italia non senza polemiche.

Il nuovo soggetto politico Cambiamo! – traduzione del nome della fondazione nata per sostenere la sua attività politica, Change, in questi giorni osservata speciale della Procura genovese -, dopo aver abdicato dalle regionali umbre nello scorso ottobre a causa del poco tempo a disposizione, ha fatto finalmente il suo esordio ufficiale sulla scheda elettorale insieme alla coalizione di centrodestra, presentando candidati propri sebbene nella stessa lista con Il Popolo della Famiglia (partito ispirato ai valori cristiani più radicali) fondato dall’ex candidato alla guida del PD, Adinolfi.

6341 voti ottenuti su un bacino elettorale di oltre 3 milioni e mezzo di aventi diritto, che in percentuale si traduce in un imbarazzante 0,29 % , questo è il contributo dato dal nostro presidente alla causa Borgonzoni. Perfino il suo ex capo e datore di lavoro Berlusconi, seppur nella personale disfatta elettorale, ha fatto meglio, 2,5%, per Forza Italia record negativo da sempre.

Insomma l’impegno in prima persona nella campagna elettorale emiliana del presidente ligure, rincorrendo a colpi di selfie Salvini e Meloni, non è bastato anzi, la sconfitta della Lega, oltre che dalla probabile inconsistenza della candidata, passa anche per la pochezza delle liste collegate che, ad eccezione del partito della Meloni, se sommate in quattro non raggiungono il 5%.

Sebbene tra qualche mese il partito del Presidente Toti alle regionali liguri reciterà un ruolo da protagonista – e giocare in casa ed aver portato via dal partito di Berlusconi numerosi ex forzisti darà un esito migliore -, inizia a trasparire un po’ di nervosismo dagli ambienti della Lega. Sia per le distrazioni in terra emiliana del presidente Toti, sia perché qualcuno comincia a domandarsi se l’attuale presidente sia davvero l’uomo giusto a cui delegare ancora una volta la guida della Liguria.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...