Savona FBC: fallirà ancora, fallirà meglio

di Osvaldo Ambrosini.

Il Savona FBC si sta riorganizzando per la prossima stagione e, dopo l’addio dell’allenatore Chezzi, che andrà sulla panchina del Carpi, serie B, conscio che su quella del Savona a stento sarebbe riuscito a lottare per i play off, si riparte dalla scelta del tecnico. Continua a leggere

Annunci

Mattia Perin… quel lungo addio

di Osvaldo Ambrosini.

Il destino con te ha deciso di rinviare fino ad oggi quello che, in realtà, è sempre accaduto nel Genoa: vendere i migliori giocatori alla fine di ogni stagione.  Continua a leggere

Savona FBC: l’ultima umiliazione

di Osvaldo Ambrosini.

Se non ci fosse stata l’Albissola ASD o meglio, se non fosse stata così forte l’Albissola, probabilmente anche quest’anno avremmo ascoltato le solite dichiarazioni di fine stagione della dirigenza del Savona: Continua a leggere

Savona FBC – ASD Albissola: la grande illusione

di Osvaldo Ambrosini.

All’andata terminò due a zero per gli albissolesi, fu una partita senza storia che segnò anche la quinta sconfitta consecutiva dei biancoblù, precipitati, dopo quel match, in zona play out. Continua a leggere

Savona mondiale

Nessuno ci aveva creduto, sembrava la classica sparata per ottenere soltanto un po’ di visibilità, tanto da far interessare alla proposta la stampa di tutta Italia. Perfino l’agenzia Ansa l’ha rilanciata, e il programma radiofonico “I provinciali” su Radio 2, condotto da Piff, ha intervistato in diretta il nostro Assessore allo Sport, Scaramuzza, per conoscere meglio i dettagli dell’iniziativa. Continua a leggere

…non patiteci

di Osvaldo Ambrosini.

Ognuno di noi, soprattutto nell’età dell’adolescenza, sarà stato preso in giro almeno una volta da un amico o un compagno di scuola, vuoi per un difetto fisico o comportamentale, o addirittura per qualcosa di completamente inventato. Continua a leggere

La Coppa Scaramuzza

di Osvaldo Ambrosini.

Subito dopo il triplice fischio finale dello spagnolo Lahoz di lunedì scorso, che sanciva l’eliminazione della nostra nazionale di calcio dal prossimo mondiale, mentre sul prato di San Siro da una parte guardavo attonito correre festanti i giocatori svedesi e dall’altra Belotti e Buffon in lacrime, ho pensato che forse è stato meglio così. Meglio uscire nelle qualificazioni piuttosto che perdere malamente ai mondiali, perché con Ventura, come molti hanno pensato, più che una figuraccia non avremmo potuto fare. Continua a leggere