Scherzi a parte, siamo a Savona 

di Osvaldo Ambrosini.

Che la nostra amministrazione sia in serie difficoltà, per aver ereditato una situazione economica non proprio rosea, è fuori discussione: ci mancherebbe. Tuttavia nel corso del primo anno di governo cittadino l’amministrazione Caprioglio, più che come una scusa per giustificare rincari, tagli e chiusure, brandisce il buco di bilancio come un vero e proprio mantra. Finiranno col passare alla storia col soprannome “colpa di quelli di prima”. Continua a leggere

Sempre di moda: il nero snellisce 

Jhonny the Bull

È di ieri la notizia che la signora Sindaca ha sollecitato i dirigenti scolastici cittadini (probabilmente andando ben oltre i propri compiti istituzionali) ad un maggiore impegno nello studio e nelle iniziative in ricordo delle foibe, richiamandosi ad un progetto di Alemanno (dei tempi in cui ricopriva l’incarico di primo cittadino della Capitale): insomma un nome una garanzia! Roba da Minculpop! Continua a leggere

Savona, Lega all’inseguimento di motorini e ambulanze

di Matteo Lai.

Ogni tanto la vita politica – anche quella locale – ci delizia di perle degne di Zelig. Ad immolarsi sull’altare della comicità involontaria, con un evidente sprezzo del pericolo di rendersi ridicolo, è il consigliere leghista Silvio Rossi che ha presentato un’interpellanza affinché i “vigili urbani” si dedichino con vigore al contrasto di motorini smarmittati e ambulanze in sirena. Continua a leggere

Savona, asili nido: un giorno triste

di Matteo Lai.

Venerdì 30 giugno 2017: un giorno triste per Savona e per i suoi cittadini. In questa data, infatti, si è chiusa l’esperienza dell’asilo nido “La Giostra” di via San Lorenzo. Un asilo comunale, al servizio di un quartiere popolosissimo: dopo anni di espansione di questo settore, per la prima volta un’Amministrazione comunale decide di dare una severa sforbiciata a un importante servizio alle famiglie. Continua a leggere

Fascisti savonesi 1 fascisti genovesi 0

di Osvaldo Ambrosini.

Nello specialissimo derby ligure tra nostalgici, i rappresentanti della città savonese hanno indubbiamente vinto la sfida, a distanza di un anno, con i colleghi genovesi. Questo non perché a Savona siano riusciti, grazie alla vittoria alle amministrative del centrodestra, ad infilarsi tra le maglie dell’amministrazione comunale, cosa che è accaduta, ma è soltanto un effetto non la causa. Continua a leggere

Savona: una giunta (a metà) nomade

di Matteo Lai.

Dopo un anno di governo cittadino, l’amministazione Caprioglio è finalmente riuscita a realizzare un punto fondamentale del proprio programma elettorale: le giunte itineranti. I soliti sinistroidi malpensanti come al solito commenteranno irriverenti, affermando che – in realtà – portare sindaco ed assessori nei vari quartieri non è stato poi uno sforzo titanico. Continua a leggere

Savona, spiaggia per cani: #escila

di Osvaldo Ambrosini.

Era stata forse l’unica promessa elettorale comune a tutti e 7 i candidati alle scorse amministrative savonesi. Erano tutti talmente convinti del facile raggiungimento dell’obiettivo che ormai si poteva soltanto scommettere, a seconda di chi avesse vinto, quale spiaggia sarebbe stata attrezzata per accogliere gli animali domestici. Vinse il centrodestra a cui toccò l’onere e l’onore di mettere la bandierina sulla prima, apparentemente semplice, promessa elettorale mantenuta. Continua a leggere