Barcellona, gli sciacalli della disinformazione

di Matteo Lai.

Come avviene, puntualmente, dopo ogni tragedia, anche la strage di Barcellona ha lasciato il suo strascico di presunti complotti e misteri, come sempre rivelati da chi – della mancanza di verifica delle fonti d’informazione – ha fatto una ragione di vita. Continua a leggere

Annunci

Decreto sicurezza, imparare da Loano

di Osvaldo Ambrosini.

Il mese appena trascorso lo ricorderemo principalmente per l’applicazione, quantomeno discutibile, del decreto sicurezza (Minniti) in occasione delle notti bianche savonesi che hanno messo a nudo la totale disorganizzazione del capoluogo. Dopo la prima serata in cui i commercianti hanno sacrificato sull’altare della sicurezza le auto private, si è pensato di far meglio in quelle successive sacrificando direttamente gli operatori della polizia municipale. Continua a leggere

Notti bianche savonesi, la polizia ringrazia 

di Osvaldo Ambrosini.

Tutti conosciamo le peripezie affrontate dall’amministrazione comunale per garantire anche quest’anno le notti bianche nei Giovedi di luglio a Savona. Il decreto Minniti, che prevede misure di sicurezza ferree contro possibili tumulti di piazza e attentati, impone che – ovunque vi sia una manifestazione pubblica che potenzialmente possa richiamare un elevato numero di persone – sia necessario adottare alcune precauzioni imprescindibili, la cui mancanza fa venire meno le autorizzazioni per lo svolgimento della manifestazione stessa. Continua a leggere

Totò Riina: giustizia non vendetta 

di Osvaldo Ambrosini.

Concluse le discussioni ‘facesbucchiane’ che hanno fatto dibattere a lungo su ciò che fosse più corretto scrivere sabato sera subito dopo la finale di Coppa dei Campioni: se sulla sconfitta della Juve, o sul triste epilogo in piazza San Carlo a Torino o ancora sull’ennesimo attentato jihadista a Londra, il popolo della rete si è prontamente ricompattato contro la decisione della Cassazione che ha ricordato il diritto ad una morte dignitosa per il sanguinario boss mafioso Totò Riina, ormai anziano e gravemente malato. Continua a leggere

La maledizione altrui del savonese  

di Matteo Lai e Osvaldo Ambrosini.

Savona città conta circa 60 mila abitanti, considerando anche i residenti dell’intera provincia la cifra sale a circa 280 mila. A questi potremmo aggiungere, esagerando, altri 100 mila savonesi che negli anni per motivi diversi si sono trasferiti altrove. In tutto insomma i savonesi nel mondo, facendo un calcolo approssimativo per eccesso, non superano le 400 mila unità, numero infinitesimamente piccolo se confrontato al totale della popolazione mondiale (che supera ormai la quota di 7 miliardi). Continua a leggere

Con la pistola in tasca: Savona non è Nizza

di  Matteo Lai.

I media locali già ci sguazzano: “Savona come Nizza”, “Poteva essere una strage”, “a 120 chilometri all’ora tra la folla”. Questi, in soldoni, i titoli che le varie edizioni online dei quotidiani savonesi offrivano, presentando una di quelle notizie che nella penuria estiva di fatti rilevanti è vero e proprio oro. Continua a leggere

La democrazia restituita

di Osvaldo Ambrosini.

Eravamo all’inizio degli anni ‘90 quando un certo signor Bush iniziava, a colpi di bombe sganciate dagli aerei da guerra, ad esportare la democrazia nei paesi arabi. Da allora campagne di questo genere se ne sono fatte tante. Tutte equipaggiate con bellissimi ordigni ed armi sempre più sofisticate. La democrazia andava imposta per il bene di tutti, ci dicevano. Noi apparteniamo ad una cultura ed ad una civiltà superiore, pontificavano. La popolazione locale del mondo arabo, quella che sopravvivrà, ci sarà grata perché un giorno potrà vivere il sogno americano in casa propria. Continua a leggere