Lettera da San Francisco, la solidarietà dei savonesi

di Osvaldo Ambrosini.

Sarà forse perché la distanza dai fatti permette una analisi più obiettiva, o forse perché ciò che sta succedendo a Savona avrebbe bisogno di un briciolo di umana solidarietà in più (che purtroppo sembra essere scomparsa sotto la Torretta), ma è difficile rimanere indifferenti di fronte al caso della bambina savonese ipovedente residente nel campo nomadi di via Fontanassa, sfrattata perché la sua casetta risulta essere abusiva. Continua a leggere

Annunci