I sassolini di inizio stagione

di Delfino Mascherato.

Sabato mattina, durante un prolungamento immeritato delle vacanze, vengo raggiunto da una notizia sconcertante (anche se non proprio inattesa, visto il mercato): il capitano Federico Ferrando lascia il Savona! Ma come? Ci sembrava di aver capito che fosse tra i confermati! Continua a leggere

Annunci

Benvenuti a Savona, tra gru e chinotti

di Osvaldo Ambrosini.

Per entrare nella nostra città esistono principalmente almeno sei ‘porte’ differenti, anche se quella probabilmente più affascinate è il mare. Un approdo inconsueto per noi savonesi ma che, negli ultimi anni, ha interessato una moltitudine di turisti grazie al terminal crociere. Continua a leggere

Se solo bastasse una ruota panoramica

di Osvaldo Ambrosini.

Per un mese circa avremo in darsena una ruota panoramica che ci dicono essere anche la più grande in circolazione nel nostro Paese. Circa 30 metri di diametro ci permetteranno di osservare Savona da un punto di vista certamente inconsueto. Continua a leggere

Savona: come (non) ti risolvo un problema

di Osvaldo Ambrosini.

Da molti anni Via Vittime di Brescia, nel tratto retrostante la Questura, era diventata un’area di sosta gratuita per autocaravan di ogni tipo. Se ne contavano un paio di decine di unità anche se erano, occorre dirlo, per lo più veicoli appartenenti a cittadini savonesi che, in mancanza di aree dedicate, avevano individuato quella zona, abbastanza defilata e scarsamente utilizzata dagli autoveicoli, quale zona di sosta. Continua a leggere

“Obbedivo solo a degli ordini”. Cara Bellingeri, ti scrivo

di Osvaldo Ambrosini.

Ci sono persone o avvenimenti che restano per sempre nella memoria collettiva di una nazione o di una città, o semplicemente di un luogo. Per avere il privilegio di essere ricordati nel tempo è necessario compiere gesta tali da sopravvivere non soltanto al semplice ricordo dei propri contemporanei ed a quello delle generazioni immediatamente successive che hanno potuto contare sui racconti degli anziani. Continua a leggere

Savona, sconto se “salti” scuola per pattinare

di Matteo Lai.

Bocciate figli del popolo, che rimanga qualche idraulico. La celebre, caustica battuta di Marcello Marchesi sembra attanagliarsi perfettamente alle linee programmatiche dell’amministrazione savonese, in materia di educazione dei fanciulli. In neppure un anno abbiamo infatti assistito a una serie di sforbiciate degne dei più celebri acconciatori. Peccato che in questo caso ad essere acconciati, anzi, conciati per le feste siano state le famiglie. Molte le colpe della precedente giunta che sicuramente ha portato la città sull’orlo del baratro, mentre l’attuale le sta facendo fare il decisivo passo avanti. Nel vuoto. Continua a leggere

Savona: hai programmi per capodanno?

di Matteo Lai.

Dicono che il capodanno 2017 durerà un secondo in più: una convenzione per permettere agli orologi atomici di sincronizzarsi con la rotazione terrestre. Tuttavia si sa: il tempo passa in fretta quando ci si diverte, e la notte di San Silvestro è forse il momento in cui più tipicamente si folleggia. I savonesi, però, rischiano di essere gli unici ad accorgersi di quel secondo in più, dovendo fare i conti con una città spenta, dove non è previsto neppure un evento pubblico. Continua a leggere