Savona: quando la rivalità sconfina nell’autolesionismo

di Osvaldo Ambrosini.

Quando la Roma gioca in trasferta la curva sud, cuore del tifo giallorosso, è occupata dai tifosi laziali, stesso discorso, a curve invertite, dicasi quando la Lazio gioca fuori Roma. Accade la stessa cosa a Genova per le gradinate di Genoa e Samp quando le tifoserie, che si identificano nella nord e nella sud, sono impegnate in trasferta per seguire i propri colori. E sembrerà incredibile per qualcuno ma non succede niente di diverso neppure allo stadio Meazza di Milano, la casa delle milanesi Inter e Milan. Per anni è accaduto anche a Torino nella curva Maratona, a domeniche alterne colorata di bianconero, e la Filadelfia, poi Scirea, tinta di granata. Continua a leggere

Celle Ligure: il nostro triangolo delle Bermuda

di Osvaldo Ambrosini e Matteo Lai.

Esiste un luogo sul pianeta Terra dove da tempo scompaiono misteriosamente aerei e navi, un triangolo maledetto i cui vertici sono rappresentati dalla Florida, dall’isola di Costa Rica e dall’arcipelago delle Bermuda. Un buon contributo, per rendere il tutto ancor più oscuro, lo ha dato senza dubbio anche la letteratura, che ha concorso non poco a far apparire nell’immaginario collettivo questo angolo della terra come colpito da una autentica maledizione. Continua a leggere

Quei 21 grammi di Enrico Preziosi 

di Osvaldo Ambrosini.

Il 7 giugno del 2003 in un caldo pomeriggio di un sabato di quasi estate, a Marassi andava in scena l’ultima del campionato di serie B tra due squadre già retrocesse, Genoa e Cosenza. Il Genoa scese in campo con la formazione primavera, al termine di un campionato che definire travagliato è riduttivo, la prima squadra fu infatti licenziata per mancanza degli attributi minimi. Al fischio finale, che sancì una rotonda quanto inutile vittoria del Genoa, accadde qualcosa di incredibile a cui neppure i maggiori esperti di antropologia e psicologia di gruppo riuscirebbero a dare spiegazioni. Continua a leggere

Nicolini – Murgita, due storie genovesi…

di Osvaldo Ambrosini.

In casa Genoa la sconfitta clamorosa di Pescara ha reso drammatica una crisi in realtà in atto da almeno un paio di mesi, sulla quale con buone probabilità si sarebbe dovuto intervenire prima. Tuttavia dalle dichiarazioni dei diretti interessati nessuno sembra assumersi le responsabilità. Continua a leggere

Preziosi-Mandorlini: il primo amore non si scorda mai

di Osvaldo Ambrosini.

Forse non tutti ricordano quando ebbe origine l’innamoramento del presidente Preziosi verso l’attuale allenatore. Bisogna fare un balzo indietro di 14 anni, nella sciagurata stagione 2002/2003. Il Genoa navigava nei bassifondi della serie B, il presidente Preziosi aveva da poco rilevato la società – non tanto dalle mani del presidente Dalla Costa piuttosto da quelle del giudice del tribunale fallimentare – salvando la più antica squadra di calcio italiana da un sicuro fallimento. Continua a leggere

Sindaco di Savona, un altro taglio…

di Osvaldo Ambrosini.

È noto che il ruolo del primo cittadino preveda, tra gli svariati compiti istituzionali, anche il momento del classico “taglio del nastro”. Di solito viene fatto in occasione di circostanze istituzionali ben definite: l’inaugurazione di una strada o di un monumento, l’apertura di un nuovo ponte o di una galleria, in occasione della presentazione di un nuovo veicolo adibito al soccorso acquistato da una fondazione o donato dal filantropo di turno. Insomma il taglio del nastro sottintende sempre un significato molto particolare: l’interesse pubblico.  Continua a leggere

L’Inter è rossonera? La Juve granata? Il Vado è blucerchiato.

di Osvaldo Ambrosini.

Nel calcio contano soprattutto i soldi, un’affermazione che insieme alla scoperta dell’acqua calda si gioca, con buone probabilità, il premio tra le migliori rivelazioni di sempre. La distanza tra una società e l’altra è determinata proprio dalla differente disponibilità economica da investire nel calcio mercato.  Continua a leggere