Salvini: porti chiusi, trappola per grillini

di Osvaldo Ambrosini.

Come spesso accade i social network sono la casa degli esperti e dei tuttologi, quelli che in realtà non sanno nulla. Complice la fine del campionato e l’esclusione dai mondiali della nazionale, ci aspetta un’estate piena di laureati in diritto del mare, politiche europee, trattati internazionali e via discorrendo. Continua a leggere

Annunci

In Movimento dalle stelle alle stalle

di Matteo Lai.

La politologia insegna che tutti i movimenti o partiti politici, anche i più rivoluzionari, ad un certo punto si istituzionalizzano, ovvero accettano determinate regole e formule per competere nell’agone politico, anche ampliando la loro platea elettorale, condizione essenziale per vincere le elezioni. Continua a leggere

Savona: premi ai dirigenti. La solita indignazione priva di fondamenta

di Osvaldo Ambrosini.

Ogni anno, puntuale come il Natale, esplode la polemica sui premi ai dirigenti del comune di Savona. Per qualcuno considerati troppi soldi, per qualcun altro neppure meritati e per altri ancora, infine, il predissesto del Comune dovrebbe di per sé essere una buona ragione per azzerarli, quantomeno per coerenza. Continua a leggere

Ma come ti vesti?

di Osvaldo Ambrosini.

Capita spesso, alle persone comuni che si trovino improvvisamente investite di notorietà – vuoi per meriti sportivi o grazie alla partecipazione ad un talent televisivo o, ancora molto più di frequente, a seguito di una discesa in campo politico – di non saper gestire al meglio, almeno nella prima fase, l’impatto mediatico.. Continua a leggere

Grondacci-La Spezia: Nardò e Alcamo non sono poi così distanti

di Osvaldo Ambrosini.

Le regole del Movimento 5 Stelle hanno spesso dimostrato alcuni limiti, ritorcendosi a volte contro gli interessi degli stessi attivisti. L’ultimo caso in ordine di tempo riguarda proprio la candidatura di Marco Grondacci scelto dall’assemblea spezzina quasi all’unanimità. Continua a leggere

Savona, la “casetta in Canadà” del M5s

di Billy The Kid.

Tutti gli animali sono uguali, ma alcuni sono più uguali di altri. Questo era il motto della “Fattoria degli animali” di George Orwell. Quanto accaduto in piazza Sisto IV, in seguito all’installazione di un piccolo chalet da parte di chi dell’onestà ha fatto il proprio slogan, potrebbe essere comodamente parafrasato, declinandolo secondo la vicenda. Continua a leggere

M5S savonese: la dura legge dell’autogol

di Osvaldo Ambrosini.

Che in clima elettorale valga tutto, o quasi, è risaputo. Una regola non scritta che da sempre è messa in pratica da tutte le forze politiche dal lontano 1946, quando si fu chiamati a scegliere tra monarchia o repubblica. Esistono però limiti che per pudore o decenza non andrebbero oltrepassati, onde evitare di sconfinare in pretestuose o faziose polemiche. Continua a leggere