Elezioni siciliane: l’affluenza logora chi non ce l’ha

di Osvaldo Ambrosini.

È curioso notare come, all’indomani delle regionali siciliane, numerosi esponenti del Pd renziano si immolino sul web nel disperato tentativo di giustificare una sconfitta, peraltro più che annunciata. Continua a leggere

Annunci

Ius Apolide

di Osvaldo Ambrosini.

La discussione sullo ius soli potrebbe entrare veramente nel vivo se, da quanto si apprende, il Partito Democratico deciderà di mettere la fiducia sull’unica riforma normativa di sinistra di questa legislatura. Tuttavia la discussione, che è già esplosa a più riprese sui social e sui media, sconta un difetto di comunicazione nel titolo della riforma stessa, che ne preclude a priori una serena discussione. Continua a leggere

Partito Democratico, dieci anni mal portati

di Matteo Lai.

Il Partito Democratico compie dieci anni, tra pochi applausi – oramai per lo più della clacque renziana -, molti fischi e tantissima indifferenza. A cercare di mettere un po’ di pepie sulla ricorrenza ha provato Il Fatto Quotidiano, intervistando alcuni iscritti e simpatizzanti del Pd e puntando il dito sul fatto che ben pochi – oggi – si tirerebbero indietro o addirittura si scandalizzerebbero davanti ad una Grosse Koalition con l’ex arcinemico Silvio Berlusconi. Continua a leggere

Ernesto “Che” Guevara, un pessimo soggetto

di Matteo Lai.
Un rivoluzionario da farmacia. Così veniva definito Ernesto “Che” Guevara da Giorgio Amendola, esponente di spicco del Pci (ala “migliorista”, quella di Napolitano, per intenderci), sancendo l’incapacità – almeno in quel momento, almeno da parte di quella che impropriamente definiremmo una corrente del Partito Comunista – di comprendere la portata di un personaggio come quello del Che, ancora oggi non del tutto chiara a gran parte della sinistra, sicuramente a livello europeo.

Continua a leggere

Vorrei fare la fashion blogger

di Matteo Lai.

Stamattina, camminando per la strada, ho avuto la disgrazia di captare una conversazione tra due ragazze (età compresa tra i 18 e i 20 anni). Non si dovrebbe fare, lo so, non è educazione, ma questa volta non sono proprio riuscito ad evitarlo. Nei pochi secondi che ho potuto apprezzare, ho dovuto cogliere questa frase: “Vorrei fare la fashion blogger”. Continua a leggere

Macron e Renzi: due cammini, un solo destino?

di Matteo Lai.

C’è chi si era innamorato di Renzi, il rottamatore, il “nuovo che avanza”. C’è chi, invece, si era limitato a saltare sul carro di quello che sembrava il vincitore designato, per non rimanere travolto. Continua a leggere

L’antifascismo del camerata Renzi

di Matteo Lai.

Una premessa. Mette veramente male considerare il fascismo “un’opinione” come tutte le altre. Parente stretto del nazismo, che ha ispirato (Hitler si considerava un allievo di Mussolini, almeno nella prima parte della sua storia). Ha inoltre costellato il mondo di lutti, costringendo il nostro Paese sotto una nera coltre autoritaria e poi totalitaria che si è conclusa nella disfatta della Seconda Guerra Mondiale e nell’occupazione nazista. Continua a leggere