La lotta tra le fontane e i savonesi

Se si potesse stilare una classifica delle città capoluogo di provincia con il minor numero di fontane in attività, Savona probabilmente lotterebbe per il primato. Che questo dipenda più dall’essere una città di mare – per cui potrebbe non interessare l’acqua delle fontane – o dalla scarsa attenzione delle amministrazioni locali, oppure da entrambe le cose, è ancora da stabilire, di certo la scomparsa delle fontane savonesi è un dato di fatto. Continua a leggere

Annunci

Ancora oggi, #jesuischarlie

di Matteo Lai.

L’indignazione, tipicamente di stampo italico, contro un inesistente nemico terzo, reo – secondo l’accusa – di essere irriverente nei confronti delle vittime del tragico sisma del 24 agosto, è veramente deprimente. Deprimente come coloro che ieri ammantavano il proprio profilo Facebook con la bandiera francese, oppure scrivevano sui social network #jesuischarlie senza nemmeno aver mai sbirciato una vignetta del giornale satirico d’Oltralpe, oppure ancora – dopo la trgedia di Nizza – dicevano “siamo in guerra, siamo tutti francesi” ed oggi invece augurano il peggio ai nostri confinanti oppure si chiedono, irridenti, dove siano finiti tutti i sostenitori post-attentato di Charlie Hebdo. Continua a leggere