Fraterni saluti alla sinistra

di Matteo Lai.

Fortuna o età han deciso di farmi sfiorare quel periodo storico in cui la sinistra italiana, pur essendo in pesante trasformazione, conservava ancora alcuni linguaggi e riti – diciamo così – Novecenteschi. A cavallo tra gli anni ’90 ed il primo quinquennio del Duemila, le lettere si concludevano ancora con “fraterni saluti”, ci si chiamava “compagne” e “compagni”, le sezioni esistevano ancora ed esisteva una base politico-culturale comune entro la quale ci si riconosceva. Continua a leggere

Annunci

Salvini sa tutto

 di Matteo Lai.

Dalla formazione del governo di coalizione tra Cinque Stelle e Lega, abbiamo potuto assistere alla trasformazione di Matteo Salvini da semplice politico in tuttologo.. una definizione questa, confezionata per lo più per descrivere strambi personaggi televisivi o, peggio, per irridere al bar tipi strani e saccenti. Continua a leggere

Almirante non era né di destra né di sinistra

Dopo la mancata intitolazione di una via romana a Giorgio Almirante, finalmente le bacheche dei social network degli italiani – scevri da impegni calcistici – possono riempirsi di illuminanti pareri storici, dopo aver assistito negli ultimi tempi alla nascita di esperti in vari campi del diritto: costituzionale, pubblico, parlamentare, della navigazione, internazionale e dell’Unione Europea, oltre che – ovviamente – dell’immigrazione. Continua a leggere

Modello Toti, effetto boomerang

di Osvaldo Ambrosini.

Le amministrative di domenica hanno dissipato ogni dubbio, il tanto decantato ‘modello Toti’ ha perso la sua spinta propulsiva, quella che dalle regionali del 2015 ha inanellato una vittoria dopo l’altra conquistando buona parte dei comuni liguri, tra cui i tre capoluoghi ‘rossi’ della regione: Savona prima (2016) e Genova e La Spezia poi (2017). Continua a leggere

Salvini: porti chiusi, trappola per grillini

di Osvaldo Ambrosini.

Come spesso accade i social network sono la casa degli esperti e dei tuttologi, quelli che in realtà non sanno nulla. Complice la fine del campionato e l’esclusione dai mondiali della nazionale, ci aspetta un’estate piena di laureati in diritto del mare, politiche europee, trattati internazionali e via discorrendo. Continua a leggere

Il contrappasso renziano

di Matteo Lai.

I gufi laureati, il ciaone, i rosiconi, i professoroni, i vecchi tromboni. Tutti termini messi in campo da Matteo Renzi nella sua comunicazione politica semplificata, si direbbe quasi “for dummies”, e che oggi gli vengono rivolti contro, in una sorta di pena del contrappasso quasi dantesca. Continua a leggere

Savona: aspettando il colpo di grazia

di Osvaldo Ambrosini.

Se tra gli obiettivi di questa amministrazione ci fosse la volontà di restare per sempre nella memoria dei cittadini e nella storia di Savona, dopo gli enormi tagli al sociale e la chiusura di numerosi luoghi a disposizione della comunità – come la piscina del Prolungamento, il cortile del palazzo Santa Chiara, l’asilo del quartiere più popoloso e tanto altro ancora – andrebbe quantomeno rassicurata sulla questione: obiettivo perfettamente raggiunto in meno di un paio d’anni di mandato. Continua a leggere