Il vero colpevole del traffico tra Savona e Varazze

di Osvaldo Ambrosini.

Devo ammettere che mentre leggevo le notizie che riassumevano sommariamente il senso degli interventi degli amministratori dei comuni compresi tra Savona a Varazze, in occasione del consiglio comunale straordinario di Albisola Superiore, in seguito ai recenti incidenti mortali avvenuti in quel tratto sulla via Aurelia, ho controllato più volte l’url in cima alla pagina del browser perché la sensazione di essere stato rindirizzato sulle pagine de “il lercio” era notevole. Continua a leggere

Annunci

#laloroliguria #lalorosavona

di Osvaldo Ambrosini.

Non ha ancora scelto cosa fare da grande Edoardo Rixi, se il parlamentare in Senato, dove è appena stato eletto, oppure rimanere in Regione Liguria con la carica di assessore allo Sviluppo economico (Industria, Commercio, Artigianato, Ricerca e Innovazione tecnologica, Energia, Porti e Logistica). Continua a leggere

La sicurezza e le colpe dell’amministrazione: anzi, no

di Matteo Lai.

Sarà un po’ perché la cronaca più o meno nera “tira” sempre, sarà perché – la teoria della “finestra rotta” insegna – tra strade piene di fossi, scarsa pulizia e tagli al sociale, Savona, più che una piccola Miami, assomiglia a una Mogadiscio che non ce l’ha fatta, ma in questi giorni il “problema sicurezza” – tra rapine armi in pugno e risse tra clochard – sembra tornato prepotentemente alla ribalta, che sembra di essere tornati nei giorni più cupi della campagna elettorale. Continua a leggere

Sara Foscolo, la candidata col paracadute

Sebbene a Savona non sia molto nota, di lei si conosce l’appartenenza politica, Lega, e la recentissima esclusione dal ruolo di vicesindaco in una giunta, quella di Pietra Ligure, piuttosto sui generis considerata la maggioranza composta da Pd, Lega, Forza Italia e lista civica. Tuttavia una cosa appare subito evidente scorrendo le liste dei candidati alle prossime politiche nei collegi della Liguria. Continua a leggere

Vaccarezza, sarà un eroe?

Che ambisse al posto in Senato era nell’aria, d’altra parte la gavetta politica del candidato è di tutto rispetto, mica come altri che si sono trovati catapultati a Roma senza aver mai ricoperto ruoli politici importanti. Sindaco di Loano per dieci anni, Presidente della provincia di Savona dal 2009 al 2014, nell’ultima edizione in cui la provincia era ancora un ente degno di questo nome, pre riforma Delrio, e dal 2015 consigliere regionale, quasi un assessore della giunta Toti, con delega al revisionismo storico. Continua a leggere

Luigi De Vincenzi, il primo Nazareno

No, tranquilli. Non parliamo del Nazareno originale. Parliamo dell’orrido “patto del Nazareno” stipulato tra Renzi e Berlusconi che portò il Pd e Forza Italia ad abbracciarsi. In realtà, uno dei precursori dell’ecumenismo politico in funzione elettorale fu proprio l’ex sindaco di Pietra Ligure ed attuale consigliere regionale, oltre che candidato senatore. Continua a leggere

Ripamonti, speriamo senatore

Prima ancora del voto del 4 marzo, l’attuale assessore alla sicurezza del comune di Savona, Paolo Ripamonti, guadagnandosi una candidatura da aspirante onorevole, ha già conquistato una personalissima vittoria battendo la concorrenza dei colleghi della sua giunta. Continua a leggere