Primo Maggio: chi manca in piazza?

di Matteo Lai.

Una folla ondeggiante ed ululante di comunisti trinariciuti, pronti a tutto. Probabilmente è questo ciò che gli amministratori savonesi, sindaco in testa, pensavano di trovare il Primo Maggio in piazza Sisto IV. O più semplicemente, si è voluta rimarcare la propria distanza da una festa considerata troppo ‘rossa’, troppo di parte, troppo caratterizzata. Continua a leggere

Annunci

Savona, la rotatoria del nostro scontento

di Matteo Lai.

La viabilità e la manutenzione delle strade devono essere un po’ la croce e la delizia delle giunte di centrodestra savonesi. Era la seconda metà degli anni ’90 e il Comune era guidato da un’amministrazione composta inizialmente da Forza Italia, Partito Popolare e Lega Nord – poi tramutatasi in un’alleanza Forza Italia, Cdu, Lega Italiana Federalista, partiti di cui, escluso il primo, si è persa la memoria nella notte dei tempi – e Francesco Gervasio era il sindaco. Continua a leggere

Qual è la piazza più grande di Savona?

di Osvaldo Ambrosini.

Chiunque conosca un minimo la nostra città ad una domanda del genere non esiterebbe a rispondere Piazza del Popolo, che effettivamente corrisponde a tutta quell’area compresa tra i giardini adiacenti ai portici e il piazzale del mercato (sarebbe meglio dire le aree di Binario Blu), un’area tutto sommato piuttosto vasta. Continua a leggere

Savona, la magia del Natale

di Osvaldo Ambrosini.

È giusto prendersi una piccola pausa, sotto le feste natalizie, per evitare di polemizzare continuamente con la nostra amministrazione che, nonostante non faccia sempre il possibile ma soltanto quello che più le conviene, talvolta deve veramente fare le nozze con i fichi secchi. Continua a leggere

Savona, pedonalizzazione del centro: che barba, che noia

di Matteo Lai.

Chi si è preso la briga di leggere qualche articolo di questo blog, o addirittura seguirlo, saprà che delle decisioni amministrative dell’attuale giunta condividiamo meno della metà di niente, essendosi finora distinta per tagli e chiusure, soprattutto in ambito sociale. Continua a leggere

Savona saluta la Cena in bianco

di Osvaldo Ambrosini.

Tutto ebbe inizio quattro anni fa quando, in Piazza Sisto IV proprio davanti al palazzo comunale, circa 400 persone giunsero tutte vestite di bianco portandosi da casa tavoli, stoviglie e cibo già cucinato, per quello che sarebbe dovuto diventare il nuovo appuntamento cittadino di fine estate. Continua a leggere

Fascisti savonesi 1 fascisti genovesi 0

di Osvaldo Ambrosini.

Nello specialissimo derby ligure tra nostalgici, i rappresentanti della città savonese hanno indubbiamente vinto la sfida, a distanza di un anno, con i colleghi genovesi. Questo non perché a Savona siano riusciti, grazie alla vittoria alle amministrative del centrodestra, ad infilarsi tra le maglie dell’amministrazione comunale, cosa che è accaduta, ma è soltanto un effetto non la causa. Continua a leggere