Il senso di Savona per lo sport

di Osvaldo Ambrosini.

La stagione delle vacche magre per la città non ha risparmiato nessuno, coinvolgendo un po’ tutti i settori, dalla cultura, ai servizi alla persona, dalla sicurezza allo sport. Storica ad esempio la chiusura della piscina coperta del Prolungamento, così come quasi mortali – per molte piccole società sportive savonesi – sono stati i tagli, quando non addirittura l’azzeramento, dei contributi elargiti dall’amministrazione comunale. Continua a leggere

Mense, ma la giunta sa di cosa si parla?

di Billy The Kid.

L’altro giorno, aprendo un giornale online di Savona – quello che, per sua definizione, è il maggiormente diffuso in provincia – un abitante della città della Torretta sarebbe rimasto perplesso: “Ristorazione scolastica a Savona, Comune al lavoro per migliorare il servizio”. Conoscendo l’allergia finora dimostrata finora al sociale da parte – aumenti delle rette delle mense ad esclusivo uso e consumo delle casse comunali, chiusura di un asilo nido ed esternalizzazione di uno tra quelli superstiti, tagli alle associazioni che si occupano di disabili – ci sarebbe stato di che stupirsi. E invece. Continua a leggere

Le grandi scoperte del centrodestra savonese

di Osvaldo Ambrosini.

A quanto pare esiste un’emergenza criminalità anche a Savona, ma la vera notizia è che oggi chi amministra ha capito che per risolvere il problema non sono sufficienti il paio di slogan ben urlati in campagna elettorale.. Continua a leggere

Savona, istruzione e bambini non sono i bevenuti

di Matteo Lai.

Il tandem Caprioglio-Montaldo, che da giugno ha in balìa le famiglie savonesi e al cui confronto lo Scrooge di ‘Canto di Natale’ sembra un volontario della Caritas, ne ha pensata un’altra delle sue per raschiare il fondo del barile. Ad andarci di mezzo – non lo immaginerete mai – saranno nuovamente i servizi alle famiglie . Continua a leggere

“Obbedivo solo a degli ordini”. Cara Bellingeri, ti scrivo

di Osvaldo Ambrosini.

Ci sono persone o avvenimenti che restano per sempre nella memoria collettiva di una nazione o di una città, o semplicemente di un luogo. Per avere il privilegio di essere ricordati nel tempo è necessario compiere gesta tali da sopravvivere non soltanto al semplice ricordo dei propri contemporanei ed a quello delle generazioni immediatamente successive che hanno potuto contare sui racconti degli anziani. Continua a leggere

Via Mignone, barriere architettoniche come se piovesse

di Matteo Lai.

Ormai da qualche anno si parla di abbattimento delle barriere architettoniche e mobilità sostenibile. Un abbinamento che dovrebbe portare a favorire non solo gli spostamenti col mezzo pubblico, ma anche quelli pedonali. Tuttavia, in un momento in cui l’azienda di trasporto pubblico sta per subire dei tagli – che sicuramente si riverseranno anche sul numero delle corse e sui collegamenti delle varie zone – una zona della città rischia di pagare un dazio pesante. Si tratta della zone di via Mignone e della Rusca, un’area dove vivono circa tremila savonesi. Continua a leggere

Savona, sconto se “salti” scuola per pattinare

di Matteo Lai.

Bocciate figli del popolo, che rimanga qualche idraulico. La celebre, caustica battuta di Marcello Marchesi sembra attanagliarsi perfettamente alle linee programmatiche dell’amministrazione savonese, in materia di educazione dei fanciulli. In neppure un anno abbiamo infatti assistito a una serie di sforbiciate degne dei più celebri acconciatori. Peccato che in questo caso ad essere acconciati, anzi, conciati per le feste siano state le famiglie. Molte le colpe della precedente giunta che sicuramente ha portato la città sull’orlo del baratro, mentre l’attuale le sta facendo fare il decisivo passo avanti. Nel vuoto. Continua a leggere