Il senso di Savona per lo sport

di Osvaldo Ambrosini.

La stagione delle vacche magre per la città non ha risparmiato nessuno, coinvolgendo un po’ tutti i settori, dalla cultura, ai servizi alla persona, dalla sicurezza allo sport. Storica ad esempio la chiusura della piscina coperta del Prolungamento, così come quasi mortali – per molte piccole società sportive savonesi – sono stati i tagli, quando non addirittura l’azzeramento, dei contributi elargiti dall’amministrazione comunale. Continua a leggere

Le corone del centrodestra savonese

di Osvaldo Ambrosini.

La discussione esplosa con largo anticipo rispetto alla data in cui si celebra la festa della Liberazione è stata l’ennesima occasione, per chi ne avesse avuto ancora bisogno, per capire quanto il centrodestra savonese sia culturalmente distante dalla storia della città, dai valori fondanti della nostra Repubblica e, nello stesso tempo, quanto sia eterodiretto dall’amministrazione regionale. Continua a leggere

Loano A.A.A. Cercasi un selfie per Pertini

di Osvaldo Ambrosini.

Chissà come avrà appreso la decisione dell’attuale Sindaco di Loano, di dedicare alla memoria del Presidente Pertini una porzione di giardini comunali, il consigliere regionale Vaccarezza, in quota Forza Italia loanese ed ex sindaco della sua città, le cui simpatie verso il repertorio fascista ultimamente sono diventate quasi più popolari di quelle d’amore verso i colori blucerchiati. Continua a leggere

Altare piatto tipico: minestrone in salsa di ricino

di Osvaldo Ambrosini.

Location: cimitero militare delle “Croci bianche”. Gestito dal ministero della Difesa, realizzato dal generale Amilcare Farina, comandante della Divisione di fanteria di Marina San Marco durante il periodo della Repubblica Sociale Italiana. Accoglie 331 salme di numerosi caduti senza distinzione di nazionalità e di grado, di cui 227 militari dell’esercito repubblichino, 72 militari tedeschi, 25 partigiani, 7 civili e 17 ignoti. Continua a leggere

Savona Calcio: il capolavoro sportivo dell’ex presidente

di Osvaldo Ambrosini.

Lo avevamo lasciato poco meno di un mese fa, alle prese con il pagamento di circa 300 mila euro di arretrati tra stipendi dei giocatori e dello staff, pagati in zona cesarini. Ne restavano ancora circa 400 mila da pagare entro metà luglio come fideiussione per il campionato da disputarsi. Continua a leggere