I disgraziati giardini di via Verdi

di Matteo Lai.

C’è un angolo di verde savonese che sembra toccato dalla malasorte. Parliamo dei giardini di via Verdi, piccolo polmone in un quartiere densamente edificato quale è Villapiana. Ampliati ed ammodernati in seguito allo spostamento della fabbrica Magrini Galileo in Val Bormida – grazie agli oneri di urbanizzazione conseguimenti all’edificazione dell’area – circondano ora quasi completamente le scuole elementari Mazzini, in tempi più oscuri già dedicate alla madre del duce, Rosa Maltoni. Continua a leggere

Annunci

Bormida, non è soltanto un fiume che va al contrario

di Osvaldo Ambrosini.

Per noi savonesi, o ‘cicciolli’ come ci chiamano in Val Bormida, uno dei più frequenti sbeffeggi nei loro confronti sta proprio nel ricordargli che l’omonimo fiume, che dà il nome a tutta la vallata scorra al contrario, cioè verso nord, in direzione del Piemonte verso la Pianura Padana, per confluire prima nel Tanaro e finire nel Po, per poi dirigersi verso l’Adriatico. Continua a leggere

Altare piatto tipico: minestrone in salsa di ricino

di Osvaldo Ambrosini.

Location: cimitero militare delle “Croci bianche”. Gestito dal ministero della Difesa, realizzato dal generale Amilcare Farina, comandante della Divisione di fanteria di Marina San Marco durante il periodo della Repubblica Sociale Italiana. Accoglie 331 salme di numerosi caduti senza distinzione di nazionalità e di grado, di cui 227 militari dell’esercito repubblichino, 72 militari tedeschi, 25 partigiani, 7 civili e 17 ignoti. Continua a leggere