L’isola delle Manie

di Matteo Lai.

Narra la leggenda che Ercole, avendo la necessità di raggiungere lo stretto di Gibilterra per posizionarvi le sue famose colonne che si credeva delimitassero i confini del mondo, fosse passato per l’altipiano delle Manie, tracciandovi la cosiddetta Via Herculea. Leggenda a parte, di questa strada non esistono fonti storiche attendibili che ne raccontino l’esistenza, di cui è quindi più che lecito dubitare. Continua a leggere

Annunci

San Giacomo, l’osteria in chiesa

di Matteo Lai.

Percorrendo la strada delle Manie in direzione ponente l’abbiamo notata tutti. Da un lato un cimitero in miniatura e un filare di cipressi, che accompagna una curva secca e decisa a destra, dall’altro una lunga teoria di tavoli all’aperto che conduce a una chiesetta. E se tutti l’abbiamo notata, in molti ci siamo fermati per una merenda, una cena o un pranzo. L’edificio, un tempo di culto, è infatti oggi un’osteria. Continua a leggere

Triologia dell’Altipiano delle Manie

di Matteo Lai.

Per la stragrande maggioranza dei savonesi, le Manie sono un territorio che esiste solo in una parentesi di tempo compresa tra il Lunedì dell’Angelo (o, più prosaicamente, Pasquetta) e il Primo Maggio, fatte salve alcune iniziative legate al mondo della mountain bike. Continua a leggere