Totalitarismo a 360 gradi

di Matteo Lai.

La notizia odierna della rimozione della statua di Imre Nagy dalla piazza del parlamento di Budapest, operata del sovranista Orban, mostra come l’ammirazione per i totalitarismi del XX secolo, nelle fila di una certa destra, superi le divisioni politiche. Continua a leggere

Genova: il Ponte dei Sospinti

di Osvaldo Ambrosini.

Se Venezia è famosa nel mondo per il Ponte dei Sospiri (ovviamente non solo per questo), che collega il Palazzo Ducale – cuore della Repubblica di Venezia – alle carceri, Genova passerà alla storia per un ponte, o meglio un viadotto, che verrà ricostruito nei prossimi mesi (magari anni cit. Toni Nelly) ancora senza nome ma che verrà battezzato all’atto della sua inaugurazione. Per questo motivo il commissario straordinario per la ricostruzione, il sindaco di Genova Bucci ha indetto un concorso di idee a cui tutti possono partecipare per suggerire il nome del nuovo ponte che verrà ultimato entro l’inizio del 2020. Continua a leggere

Non è più domenica

di Osvaldo Ambrosini.

16 maggio 2004, stadio Meazza di Milano, Milan Brescia, addio al calcio di Roberto Baggio. Per Cesare Cremonini la domenica non è più domenica da quella data. Effettivamente forse un po’ presto, perché c’era ancora qualcosa che ci regalava il gusto di vivere la domenica come una giornata di festa laica, dedicata a ‘sua santità’ il calcio. Continua a leggere

Salvini, ministro di polizia a giorni alterni

di Matteo Lai.

Se Gaetano Salvemini tornasse in vita, probabilmente si pentirebbe di aver definito Giolitti “ministro della malavita”. Negli anni, i politici della nostra amata Repubblica ci hanno abituato a incontri ed amicizie con personaggi biechi e pericolosi, dal mafioso di rango fino al semplice delinquente di quartiere. Continua a leggere

Netiquette for amministratori pubblici

di Osvaldo Ambrosini.

Accettare di rivestire un ruolo pubblico porta ad avere un certo livello di visibilità, che può variare a seconda dell’importanza dell’incarico che si ricopre. Accade così da sempre, dai tempi dell’antica Grecia. Certo prima dell’avvento della tecnologia e dei social network, eventuali incontinenze verbali restavano circoscritte ad ambiti ristretti e non godevano della risonanza mediatica dei nostri tempi. Ciò non significa che si fosse più furbi, forse semplicemente più fortunati. Continua a leggere

Lega next level

di Matteo Lai.

Un treno per Genova super affollato, alcune persone senza biglietto tra cui un gruppo di ragazzi di colore: piccolo battibecco con il controllore che li invita a scendere. Continua a leggere

L’opposizione d’ufficio del PD savonese

di Osvaldo Ambrosini.

Albenga ed Alassio, sebbene siano vicinissime, sono due realtà piuttosto differenti della riviera savonese, con economie e situazioni sociali molto diverse. Continua a leggere