Anni ‘90

Come ogni generazione che si rispetti, anche alla nostra tocca il compito di celebrare come “favoloso” il decennio della nostra adolescenza o giovinezza. Ai più fortunati sono toccati gli anni ‘60 e ‘70, a quelli che se la sono cavata gli anni ‘80, a noi questi dieci anni bislacchi.
Continua a leggere

Sanremo, il tribunale di Imperia smentisce quello della piazza

Sono tre gli sport nazionali più praticati di sempre: l’allenatore di calcio, ne contiamo circa 60 milioni ad ogni partita della nazionale, il tiro al poliziotto (o più in generale alla divisa) ogni qual volta vengano presi in fallo per qualunque motivo, e il tiro al dipendente pubblico, come se il posto fisso fosse stato riservato dagli dei solo a pochi eletti. Continua a leggere

Quasi un secolo

Mentre si ricorda il latitante Bettino Craxi, con un’operazione storica tanto cara di questi tempi, ovvero l’inversione della realtà storica (e l’appena defunto Pansa fu un campione nella mistificazione della narrazione resistenziale, suffragando le peggiori menzogne criptofasciste), pare essere passato in sordina l’anniversario della scissione di Livorno, da cui nacque il Partito Comunista d’Italia, sezione dell’Internazionale Comunista, nome che il PCI conservò fino al 1943. Continua a leggere

Ingegneria (genetica) elettorale

I sistemi elettorali sono, per definizione, metodi di manipolazione della volontà popolare. Niente di male: si tratta di trasformare i voti in seggi, scegliendo il sistema che maggiormente si confà alla storia, agli usi, ai costumi ed alla realtà sociale di un Paese. Eh sì, perché necessariamente un sistema elettorale deve calzare la comunità politica e non, viceversa, essere l’armatura entro cui costringerlo. Continua a leggere

La Lega arruola Peppone

…o almeno ci prova. La marcia trionfale alla conquista ddll’Emilia Romagna da parte della gioiosa macchina da guerra salviniana, appare più ardua del previsto. Sarà colpa di una candidata inadeguata, che manco il padre voterà (anzi, le fa campagna elettorale contro), o semplicemente di un territorio dove – nonostante tutto – la sinistra ha posto basi tali da non permettere neppure a sé stessa di rovinare quanto fatto di buono (con servizi di eccellenza e funzionanti, dove pubblico non è sinonimo di inefficienza), ma il nostro eroe felpato per la prima volta appare preoccupato di non cogliere un successo. Così, per provare a parare il colpo, in quel di Brescello prova il colpaccio: arruolare Peppone sostenendo che “oggi voterebbe Lega”. Continua a leggere

Tolo Tolo: scontenta tutti

Se i giorni precedenti all’uscita nelle sale del film di Zalone hanno avuto il pregio di scaldare gli animi dei sovranisti nostrani (galvanizzati dal video della canzone “Immigrato” che ha anticipato il film, in cui uno Zalone alla Celentano snocciola in rima tutto il repertorio di pregiudizi sugli immigrati), anche le interviste rilasciate dal protagonista avevano illuso quel che resta del popolo pentastellato.
Continua a leggere

Costa Smeralda, buona la prima… quasi

Nel giorno in cui durante una manovra in un porto del Messico la Carnival Glory si è scontrata con la Carnival Legend, la più grande nave da crociera della compagnia Costa, dopo una attesa lunga un paio d’anni, finalmente è arrivata a Savona con il suo carico di energia green: gnl, gas naturale liquefatto molto meno inquinante rispetto a quello tradizionalmente utilizzato sulle altre navi. Continua a leggere