Savona, la città dei cani Highlanders

di Osvaldo Ambrosini.

È dalla settimana prima di Natale che i quotidiani locali, un giorno sì e l’altro anche, ci propinano almeno una notizia al giorno sulle reazioni all’ordinanza del sindaco Caprioglio che, in sostanza, vieta il centro cittadino ai cani. Continua a leggere

Annunci

Il mio regno per un sacchetto

di Matteo Lai.

In questi giorni l’indignazione del popolo italico si è scatenata sull’obbligo di rendere a pagamento i sacchetti dell’ortofrutta. Il prezzo di ciascun sacchetto si assesta, in media, sui 2/3 centesimi, eppure tanto è bastato per creare una sollevazione popolare – pardon – virtual-popolare. Continua a leggere

Savona: cane non mangia cane

di Osvaldo Ambrosini.

Siamo finiti anche su “la vita in diretta”, programma pomeridiano di Rai Uno, grazie ad una ordinanza molto severa e probabilmente anche necessaria che ha il chiaro obiettivo di rendere non solo più pulita la città, ma anche più responsabili e civili i cittadini, nello specifico i proprietari dei cani. Non tutti però l’hanno capita, Continua a leggere

L’autodeterminazione del popolo savonese

di Osvaldo Ambrosini.

L’ultima mobilitazione popolare di una certa rilevanza che si è vista in città, la si ricorda in occasione dello sfratto esecutivo ricevuto dagli anziani coniugi, gestori della storica latteria di piazza Chabrol. Era il febbraio del 2014 quando un fiume di gente si era data appuntamento, mettendosi in coda davanti al piccolo bar-latteria, per manifestare solidarietà ai signori Aonzo, diventati per alcuni giorni improvvisamente i savonesi più famosi, insieme alla ricetta “segreta” del loro frappé. Continua a leggere

E’ Savona, porco cane

di Matteo Lai.

L’ondata di sdegno che sta suscitando l’ordinanza dedicata alle deiezioni canine sta sollevando un polverone che rischia di mettere in seria difficoltà la giunta Caprioglio. Continua a leggere

C’era una volta Savona

di Matteo Lai.

La nostra società sembra ormai di plastica, dove il lavoro ed i suoi strumenti sembrano offendere l’occhio di chi guarda, privarlo della bellezza dei luoghi. Un tempo, fino a poco tempo fa, era normale vedere – ad esempio – le barche sulla spiaggia, senza che queste venissero considerate un attentato alla sicurezza dei bagnanti e rinchiuse in “riserve indiane” come avvenuto a Zinola, Continua a leggere

Savona, la pig island dei poveri 

di Osvaldo Ambrosini.

C’è un’isola nel bel mezzo dell’oceano Atlantico, Big Major Cay, situata a Exuma nelle Bahamas, ufficialmente disabitata, che deve il suo soprannome ad una colonia di maiali che popola l’isola stessa e i luoghi vicini. Grazie a questi animali selvatici, che nuotano e fanno addirittura il bagno insieme ai turisti, Big Major Cay si è guadagnata la notorietà su tutte le guide turistiche del mondo, rappresentando un’autentica attrazione. Continua a leggere