ATA, il miglioramento della morte

di Osvaldo Ambrosini.

Fa un po’ sorridere l’iniziativa del CDA di ATA di sguinzagliare per le vie della città un paio di eco-guardie con l’incarico specifico, se non di sconfiggere, perlomeno di scoraggiare un consistente zoccolo duro di savonesi che ancora non si rassegna all’idea di dover effettuare una raccolta differenziata degna di questo nome. Continua a leggere

Annunci

Osiglia, il mistero della diga

di Matteo Lai.

È nel cuore della nostra provincia e nessun savonese può dire di non esserci almeno passato una volta: vuoi per un merendino, per una gita fuori porta o per semplice curiosità, visto che – seppur artificiale – è l’unico lago “nostrano”. Continua a leggere

La Liguria di Piersilvio e quella reale

di Osvaldo Ambrosini.

In una lunga intervista su Il Secolo XIX di qualche giorno fa, il primogenito di Berlusconi ha raccontato il suo rapporto con la nostra regione e le sue impressioni all’indomani della mareggiata che ha affondato il suo yacht nel porto di Rapallo, minacciando tra l’altro la sua casa/castello di Paraggi, vicino a Portofino. Continua a leggere

I becchini della Liguria

di Osvaldo Ambrosini.

La Liguria sta morendo, i numeri sono impietosi, l’economia della nostra regione rallenta paurosamente mentre il tasso di disoccupazione aumenta, specialmente quella giovanile, e anche il settore del turismo non gode di buona salute. Continua a leggere

Autorità Portuale, perché l’incendio è stato così violento e rapido

di Osvaldo Ambrosini.

Mentre sono ancora in corso le indagini per accertare le cause che hanno provocato l’innesco dell’incendio nel nuovissimo edifico, in uso all’Autorità Portuale savonese, si possono iniziare ad azzardare almeno alcune ipotesi sui ‘percome’ le fiamme si siano propagate così rapidamente avvolgendo l’intera struttura in pochissimo tempo. Continua a leggere

Corso Tardy e Benech: tra agonia e danari pubblici mal spesi

di Osvaldo Ambrosini.

Tra il mese di agosto e quello di ottobre dello scorso anno, l’imminente crollo contemporaneo di 59 pini marittimi di corso Tardy e Benech impose all’amministrazione savonese una drastica decisione: Continua a leggere

Assessore, aspirante botanico, prestato alla politica

di Osvaldo Ambrosini.

Tutto ebbe inizio nel 2016, quando la scelta del periodo migliore per pulire l’alveo dei torrenti comunali fu la fine del mese di agosto, momento ideale perché immediatamente precedente alle piogge di settembrine che, oltre ad annunciare la fine dell’estate, sanno rivelarsi spesso disastrose (alluvione del 22 settembre 1992 docet). Continua a leggere