Pietà per le cabine

di Matteo Lai.

In principio fu il posto telefonico pubblico. Ricordo ancora quando i miei mi raccontavano delle telefonate “su appuntamento”. Andava più o meno così. La persona A si recava presso il posto telefonico pubblico del proprio paese (generalmente un bar o un’osteria) che contattava l’altro posto. Continua a leggere

Annunci

L’Italia ringrazia Amanda: non ci sarà negata l’estradizione

di Osvaldo Ambrosini.

Sulla recente assoluzione definitiva di Raffaele Sollecito e Amanda Knox, nel discusso caso dell’omicidio di Meredith Kercher, è stato detto praticamente tutto. Ma come spesso accade in questi casi così controversi, l’opinione pubblica si divide fra innocentisti e colpevolisti. Personalmente un’idea me l’ero fatta sulla questione, ma avendo posto la parola fine il massimo grado di giudizio previsto dal nostro ordinamento, credo sia del tutto inutile costruire nuove tesi o gridare al “gombloddo” della magistratura. Continua a leggere

I misteri di Palazzo Gavotti

Nell’ultimo secolo il centro storico savonese è stato spesso maltrattato, non solo dagli eventi, ma anche dalle amministrazioni che si sono succedute. Certamente tra i fatti di maggior rilievo e più eclatanti annoveriamo la distruzione dei Cassari, un quartiere medievale demolito negli anni ’30 per migliorare e rendere più salubre – ovviamente secondo l’idea fascista – l’area. Continua a leggere

Savona: Forza Nuova, vecchie contraddizioni

di Osvaldo Ambrosini.

Al di là del fatto che mi riesce difficile accettare l’esistenza di un movimento politico che fa dell’apologia al fascismo una bandiera (e questa non dove essere letta unicamente come una considerazione personale, osservato che nella carta costituzionale è espressamente vietato questo genere di elogio), noto con piacere che anche la sezione savonese di questo “partito” ha alzato la voce contro il Vescovo Lupi. Continua a leggere

L’ideologia del pigiama

di Matteo Lai.

L’assalto dei pigiamati al noto fastfood presente in un centro commerciale savonese lascia basiti e preoccupati. È forse la crisi a spingere decine di persone vestite con tutone in flanella verso l’agognato premio di un mese di colazioni gratuite o, forse, è qualcos’altro? Continua a leggere

In crociera fino alla fine del mondo

di Osvaldo Ambrosini.

Roland Hemmerich, sceneggiatore e regista del film catastrofico “2012”, uscito nelle sale di tutto il mondo nel 2009, se si trovasse a dover girare il sequel della fine del mondo calendarizzata dai Maya, probabilmente, non utilizzerebbe più le scenografiche e mastodontiche navi, progettate al computer, simili a delle immense arche di Noè, create con il compito di mettere in salvo un élite del genere umano. Continua a leggere

Il Massimo della sinistra

di Matteo Lai.

Ci voleva una persona come Massimo D’Alema, certamente non nota per la sua modestia, per far notare due cose ovvie: Matteo Renzi è arrogante e il Pd non è un partito di sinistra o, perlomeno, la sinistra l’ha accantonata da tempo. Continua a leggere