Bormida, non è soltanto un fiume che va al contrario

di Osvaldo Ambrosini.

Per noi savonesi, o ‘cicciolli’ come ci chiamano in Val Bormida, uno dei più frequenti sbeffeggi nei loro confronti sta proprio nel ricordargli che l’omonimo fiume, che dà il nome a tutta la vallata scorra al contrario, cioè verso nord, in direzione del Piemonte verso la Pianura Padana, per confluire prima nel Tanaro e finire nel Po, per poi dirigersi verso l’Adriatico. Continua a leggere

Celle Ligure: il nostro triangolo delle Bermuda

di Osvaldo Ambrosini e Matteo Lai.

Esiste un luogo sul pianeta Terra dove da tempo scompaiono misteriosamente aerei e navi, un triangolo maledetto i cui vertici sono rappresentati dalla Florida, dall’isola di Costa Rica e dall’arcipelago delle Bermuda. Un buon contributo, per rendere il tutto ancor più oscuro, lo ha dato senza dubbio anche la letteratura, che ha concorso non poco a far apparire nell’immaginario collettivo questo angolo della terra come colpito da una autentica maledizione. Continua a leggere

La riscoperta di Sa(v)ona, un’isola sicura

di Billy The Kid.

C’era una volta un navigatore ligure, Cristoforo Colombo, che, partito dal Portogallo con tre caravelle, salpò nel 1492 convinto di raggiungere le coste dell’opposta parte del pianeta fino ad allora conosciuto: le Indie. Durante la navigazione scoprì invece quelle di un nuovo continente, le Americhe! Continua a leggere

Le grandi scoperte del centrodestra savonese

di Osvaldo Ambrosini.

A quanto pare esiste un’emergenza criminalità anche a Savona, ma la vera notizia è che oggi chi amministra ha capito che per risolvere il problema non sono sufficienti il paio di slogan ben urlati in campagna elettorale.. Continua a leggere

Logiche savonesi

di Osvaldo Ambrosini.

Chiedere che vengano controllate le licenze e le autorizzazioni di una nuova attività in darsena, per altro sui generis, viene considerato dall’opinione pubblica un affronto alla nuova attività e all’imprenditoria giovanile. Analogamente aver segnalato all’autorità giudiziaria un uomo, sebbene padre di famiglia e sicuramente bravissima persona, che entra in tribunale con un coltellino nelle tasche (normalmente utilizzato per tagliare la frutta ai propri figli) è considerato dai savonesi eccesso di zelo da parte di chi è preposto alla sorveglianza e al controllo della sicurezza. Continua a leggere

Gogna medioevale solo per questa settimana gratis!

di Osvaldo Ambrosini.

Che il carnevale non fosse iniziato bene per una nota catena di supermercati tedeschi, lo si era capito giorni fa quando erano state ritirate dai banchi alcune maschere per bambini prodotte da una azienda, anche questa tedesca. L’alto rischio di infiammabilità ne aveva sconsigliato la vendita. Soltanto l’altro ieri invece l’episodio accaduto nel punto vendita di Follonica (Grosseto) ha riportato la catena sulle prime pagine di tutti i giornali. Rievocare, sebbene non per volontà dall’azienda, i tempi delle gogne medioevali non è certo stata un’operazione simpatia, per restare in tema col carnevale, e neppure una grande trovata pubblicitaria di cui fregiarsi, come invece avvenuto. Continua a leggere

Via Mignone, barriere architettoniche come se piovesse

di Matteo Lai.

Ormai da qualche anno si parla di abbattimento delle barriere architettoniche e mobilità sostenibile. Un abbinamento che dovrebbe portare a favorire non solo gli spostamenti col mezzo pubblico, ma anche quelli pedonali. Tuttavia, in un momento in cui l’azienda di trasporto pubblico sta per subire dei tagli – che sicuramente si riverseranno anche sul numero delle corse e sui collegamenti delle varie zone – una zona della città rischia di pagare un dazio pesante. Si tratta della zone di via Mignone e della Rusca, un’area dove vivono circa tremila savonesi. Continua a leggere