Media savonesi, tra poteri forti e cittadini

di Billy The Kid.

Chi non apprezza il giornalismo di stampo inglese, super partes e indipendente? La risposta è semplice. I media savonesi. Da tempo, infatti, assistiamo a una disfida di Barletta tra quelli che sono “a favore” di ogni insediamento industriale, senza se e senza ma, e coloro che sono “contro” ogni attività che possa essere considerata impattante. Continua a leggere

Annunci

Da Antonio Gramsci a capra capra capra….

di Osvaldo Ambrosini.

Qualche mese fa, prima che risorgesse per la seconda volta dalle proprie ceneri, avevo parlato della rinascita del L’Unità, lo storico quotidiano fondato da Antonio Gramsci. Purtroppo in quell’occasione non era stato difficile predire che la nuova edizione di sinistra avrebbe avuto ben poco. Il suo editore e soprattutto il suo direttore erano evidenti segnali che il giornale sarebbe stato schierato, per non dire prono, al “new deal” Renziano. Continua a leggere

Guzzanti – Brumotti: due facce della stessa medaglia

di Osvaldo Ambrosini.

D’estate fa caldo si sa e in questa estate 2015 lo fa ancora di più, come non accadeva da decenni. Allora verrebbe da dare la colpa al caldo se alcuni “vip”, o supposti tali, in terra ligure accampino ragioni che probabilmente non hanno. Continua a leggere

Questione bitume: psicopatologia della cittadinanza e della classe politica savonesi.

di Billy The Kid.

Se è vero, come si dice, che la politica sia l’arte del possibile e la scienza del relativo, allora tutti, ma proprio tutti, possono dire la loro. Non importa se si tratti di un’idea strampalata o priva di qualsiasi competenza. In questo “mare magnum” si potrebbero suddividere i politici di mestiere in numerose categorie. Qualcuno aveva già tentato di creare delle categorie più o meno valide, come il rivoluzionario, l’agitatore politico o l’arruffapopoli. A questi se ne potrebbero aggiungere molti altri come lo statista, l’anchorman, il trafficone, il disonesto, il massone, il sindacalista, l’onesto, l’intellettuale, il traditore o il perseguitato, tutti con seguito differente e diversi livelli di credibilità e reputazione. Continua a leggere

Funerale del boss Casamonica: il vero italiano

di Matteo Lai.

Quante volte, comodamente seduti in poltrona, guardando in un film o un telefilm “made in USA” la caratterizzazione dell’italiano mafiosetto, con tradizioni pacchiane e sopra le righe, ci ha innervosito e facendoci sbottare: “Che stupidaggine! Noi non siamo così! Ma come ci vedono all’estero!” Continua a leggere

Comunque vada… siamo sempre qui a tifare Savona

di Gianni Novelli.

Venerdì sera, vigilia di ferragosto, il nuovo, rinnovatissimo e ancora incompleto Savona di Giancarlo Riolfo è sceso in campo per la prima di coppa Italia di Lega – Pro. Nonostante il caldo assurdo, l’ora assurda (ma chi è che sceglie questi orari? E soprattutto, dove li sceglie? In Norvegia? Alle Isole Far Oer? Forse alle 17 di metà agosto a quelle latitudini sei al fresco…….a Savona, se ti trovi in una estate nella norma, no!), nonostante una squadra ancora da fare, alcune centinaia di tifosi sono andati sugli spalti (prevalentemente distinti e tribuna, il biglietto era a prezzo unico) a vedere un po’ che aria tirava. Continua a leggere

Diciamo “sì” al bitume

di Osvaldo Ambrosini.

L’effetto bitume a Savona ha prodotto un risultato unico, mai visto prima. Tutti i cittadini savonesi di destra, di sinistra, di centro, di qualunque colore, per una volta uniti sotto la stessa bandiera: no al bitume! Al consiglio comunale dell’11 agosto le uniche voci favorevoli al deposito sono state quelle del Presidente dell’Autorità Portuale Miazza e dell’ingegnere Giachino della ditta Bit che dovrebbe costruire in porto il deposito di bitume liquido. Continua a leggere