Adieu Michel

di Osvaldo Ambrosini.

Chi come me è stato allevato a “pane e Toro” ed è stato ragazzino negli anni ‘80, avrà vissuto come un incubo costante la presenza, nell’ ‘odiata’ squadra rivale cittadina, di Michel Palatini. Regista francese con rara visione di gioco e notevoli doti tecniche. Per molto tempo quella Juve è stata l’ossatura della nazionale italiana, tolti gli unici due stranieri ammessi dalle benedette regole di un tempo. L’altro era per la cronaca un certo Zibi Boniek. Continua a leggere

Annunci

Il canto di Natale del PD savonese

di Billy the Kid.

Ho fatto un sogno. Ho sognato gli esponenti del Pd, quelli che in questi ultimi vent’anni hanno avuto un qualche ruolo all’ombra della Torretta, riuniti intorno al tavolo di una trattoria. L’argomento erano le prossime amministrative. La discussione era piuttosto infervorata, con gli aspiranti candidati sindaco si lanciavano le accuse più disparate: chi era accusato di essere un “parvenu” della politica, chi invece era visto come un personaggio da sempre in cerca di una posizione senza però esserci mai riuscito, chi era additato come uno dedito a saltar sul carro del vincitore, chi deriso per le proprie scarse capacità, chi era mostrato agli altri come uno senza rispetto per la propria storia personale… i nomi, chiedete? Ah ma era un sogno… i volti erano in ombra… e poi ognuno può decidere a quali facce abbinare, o meno. Continua a leggere

Savona: la tosap di Santa Lucia

di Osvaldo Ambrosini.

La fiera di Santa Lucia savonese, che si svolge come da tradizione il 13 dicembre, è poco più di un mercatino in confronto a quello che avviene in altre realtà capaci di festeggiare molto più compiutamente una Santa che fece della sua forza morale l’attributo che la portò al martirio. Continua a leggere

Il presepe, tra Salvini e don Farinella

di Matteo Lai.

È peggio Salvini, che annuncia la volontà di fare il presepe in funzione anti islamica, oppure don Farinella, il quale annuncia che invece non lo farà nella propria chiesa, proprio per non aver nulla a che spartire con il leader della Lega? Continua a leggere

Pd: un uomo solo ai banchetti

di Osvaldo Ambrosini.

Sembrano distanti i tempi in cui il PD (che deriva, in maniera non secondaria, prima dai DS e prima ancora dal PDS) cresceva al suo interno numerose anime. Il grande vantaggio di allora era una democrazia del partito tutto sommato rispettosa di ogni istanza ed un continuo dibattito, a volte è vero anche eccessivo, in cui il confronto rappresentava il seme che permetteva alle idee di germogliare. Continua a leggere

Genoa: Coppa Italia no grazie

di Osvaldo Ambrosini.

Se la maledizione di Villa Piantelli fosse vera, il Genoa non avrebbe dovuto vincere neppure l’unica Coppa Italia della sua storia, quella della terza edizione assoluta giocata nel 1936/37 (contro la Roma). Dal momento che i cento anni di maledizione della contadina della Villa sono terminati qualche anno fa’, per la Coppa Italia probabilmente deve esserci in circolazione qualche altro anatema contro i Grifoni, ben peggiore di questa maledizione. Continua a leggere

I Fantastici 4, Italian edition

di Osvaldo Ambrosini.

Direttamente dagli Stati Uniti e dai personaggi della Marvel Comics, la Mervel Entertainment, famosa casa cinematografica specializzata nella produzione di super eroi, porta sui nostri schermi la versione prodotta unicamente per il mercato italiano: il sequel de “I fantastici 4”, il film annovera questa volta tra i protagonisti quattro personaggi apparentemente normali che, una volta investiti da incarichi di governo, oltre a godere dei numerosi privilegi previsti, si pregiano anche di dileggiare i giovani e quindi il futuro del nostro paese. Continua a leggere