Savona, avanzi di antifascismo

di Matteo Lai.

Fino a qualche anno fa avremmo giurato che l’antifascismo fosse nel DNA di Savona. Oggi ne dubitiamo molto. C’è addirittura chi considera l’essere fascista come una opzione percorribile o, comunque, non disdicevole. Continua a leggere

Annunci

Savona disobbedisce a Salvini, non ‘scheda’ i suoi rom

di Osvaldo Ambrosini.

È utile ricordare che a Savona, in controtendenza con il governo nazionale, l’amministrazione di centrodestra da tempo ha deciso di abdicare alla ‘schedatura’ dei nomadi che vivono nel campo rom della Fontanassa. Continua a leggere

Almirante non era né di destra né di sinistra

Dopo la mancata intitolazione di una via romana a Giorgio Almirante, finalmente le bacheche dei social network degli italiani – scevri da impegni calcistici – possono riempirsi di illuminanti pareri storici, dopo aver assistito negli ultimi tempi alla nascita di esperti in vari campi del diritto: costituzionale, pubblico, parlamentare, della navigazione, internazionale e dell’Unione Europea, oltre che – ovviamente – dell’immigrazione. Continua a leggere

Il costo del “governo del cambiamento”

di Matteo Lai.

In questi giorni circola online una tabella in cui si evidenziano i costi del governo giallo-verde e come si penserebbe di coprire le maggiori spese. Il dato è sconfortante: a fronte di misure che costerebbero tra i 108 e i 125 miliardi, sono previste coperture che non superano gli 0,5 miliardi. A pesare sarebbe soprattutto la “flat tax” che costerebbe circa la metà, ovvero 50 miliardi. Continua a leggere

Savona: i topolini per la festa della mamma

di Osvaldo Ambrosini.

I topolini notturni sono tornati ancora una volta a Savona. Non possiamo nemmeno più chiamarli dispregiativamente ratti o topi di fogna, come qualcuno ama definirli. Continua a leggere

Savona: “Ci sono i ne…ri al corteo del I Maggio”

di Osvaldo Ambrosini.

I social network hanno sicuramente un doppio potere che nessun altro media possiede, quello di permettere a tutti di parlare di qualsiasi argomento pur non essendo necessariamente informati e, contemporaneamente, far assurgere al rango di capipopolo utenti che cavalcano l‘ignoranza delle persone, talvolta con dolo oppure semplicemente esprimendo loro stessi. Continua a leggere

I Maggio: la festa delle nuove professioni

di Osvaldo Ambrosini.

Esistono molti mestieri alcuni nobili altri meno, alcuni semplici altri più difficili, alcuni per cui è richiesta una professionalità elevata altri per cui non serve neppure aver studiato. Nell’epoca dei social network si sono diffusi una miriade di nuove professionalità che, a sentirne i nomi a volte scappa anche da ridere, salvo poi scoprire che i vari influencer, fashion blogger, instagrammer, image consulting, personal shopper, cool hunter, pubblicando compulsivamente per lo più semplici foto, guadagnano, molto più di chi invece un mestiere se lo è sudato davvero. Continua a leggere