Savona, vigliacchi senza gloria

di Osvaldo Ambrosini.

Sebbene vada sempre più di moda nel nostro Paese essere e dichiararsi fieramente fascisti, dalle nostre parti i supporters di questa ideologia, nonostante gli insegnamenti di Ostia, fanno ancora difficoltà a metterci la faccia. Continua a leggere

Annunci

Sindaco di Savona: dolcetto o scherzetto?

di Osvaldo Ambrosini.

Ormai da molti anni la notte tra il 31 ottobre e il primo novembre coincide con l’americanata per eccellenza, sdoganata con forza nel nostro nel nostro Paese da circa 20 anni a questa parte. Continua a leggere

Anna Frank vs Giuseppina Ghersi: gli accostamenti impossibili

di Osvaldo Ambrosini.

Ci sono cose che voi umani non potete neppure immaginare, eppure noi di Savona riusciamo sempre a tirare fuori qualcosa di peggiore, rispetto al resto del mondo, anche quando il resto del mondo riesce a dar prove così negative di sé che sembrerebbe impossibile superare. Continua a leggere

L’antifascismo architettonico degli americani

di Matteo Lai.

“Come mai gli Stati Uniti si sono impegnati in un controverso processo di smantellamento del suo passato confederato, la Francia si è liberata di tutte le strade intitolate al maresciallo collaborazionista Pétain e l’Italia ha permesso ai suoi monumenti fascisti di sopravvivere incontrastati?”.  Continua a leggere

Vaccarezza e i fantasmi di nero vestiti

di Matteo Lai.

La bandiera e il crocefisso sono gli unici valori in cui ci riconosciamo. Questa, tra le altre, è stata una delle frasi pronunciata dal consigliere regionale Angelo Vaccarezza, nel corso della cerimonia con la quale si è inaugurata la targa dedicata alla giovanissima collaborazionista Giuseppina “Pinuccia” Ghersi. Continua a leggere

Noli: neanche un prete per chiacchierar…

di Osvaldo Ambrosini.

Un piedistallo a forma di leggìo, alto circa un metro, con appoggiate quattro piastrelle e la scritta: “Giuseppina Ghersi – Savona 12 luglio 1931 – 27 Aprile 1945. A tua memoria sfortunata bambina oggetto di ignobile viltà. In commemorazione di tutte le giovani vittime dell’abiezione umana”. Continua a leggere

La Ghersi su Rete 4, per chi se la fosse persa

di Osvaldo Ambrosini.

Il programma “Terra” di Toni Capuozzo, giornalista con un curriculum di tutto rispetto – ex di lotta continua, passato alla storia per una “lettera d’amore” nei confronti di Berlusconi (figlia probabilmente del sentimento italiano più diffuso quello del tengo famiglia) – dopo la puntata di questa notte (erano le 00.30) potrebbe tranquillamente essere ribattezzato “Terra Terra”, descriverebbe certamente meglio il livello del pseudo giornalismo di inchiesta messo in campo per approfondire il caso della morte di Giuseppina Ghersi, diventato ormai nazionale. Continua a leggere