Savona: chi mostrâ i dinæ mostrâ û cû

di Osvaldo Ambrosini.

Mia nonna mi diceva sempre: “ricordite, chi mostrâ i dinæ mostrâ û cû”, raccomandandosi subito dopo “nu se dixe mai in giô quanto ti gûagni”. Fortunatamente per lei se n’è andata prima che la legge sulla trasparenza imponesse, per coloro che ricoprono incarichi pubblici, l’obbligatorietà di rendere noto il proprio reddito. Continua a leggere

Annunci

Questa frase non ha senso

di Matteo Lai.

Sarà perché, dopo averla vista al corteo antifascista, avevamo sperato che potesse essere esponente di una destra “normale” e non di quella schiumante odio ed urlante che siamo abituati a conoscere con Salvini e soci, ma la presa di posizione a favore del decreto sicurezza da parte della nostra prima cittadina ci ha un po’ spiazzato. Continua a leggere

Una coperta tra noi e un mondo migliore

di Osvaldo Ambrosini.

Mentre a Trieste il vice sindaco Polidori rutta sui social, pregiandosi di aver gettato nella spazzatura gli effetti personali di un clochard, che nei giorni più freddi dell’anno aveva scelto un angolo del centro cittadino come giaciglio dove trascorrere le notti, Continua a leggere

Epifania savonese

di Osvaldo Ambrosini e Matteo Lai.

Savona chiude il suo 2018 senza particolari avvenimenti di cui andar fieri, tutt’altro: il tanto sospirato riscatto della città promesso in campagna elettorale dagli attuali amministratori, giunti ormai a metà mandato, non si è visto. Complice certamente il peso dei debiti ereditato ma anche una buona dose di incompetenza ammantata di presunzione. Continua a leggere

La divisa era una cosa seria

di Osvaldo Ambrosini.

Nate per distinguersi in battaglia dai nemici, le divise sono poi state ampiamente utilizzate nell’epoca moderna per identificare soprattutto le forze dell’ordine e i corpi dello Stato. Continua a leggere

Genova: il Ponte dei Sospinti

di Osvaldo Ambrosini.

Se Venezia è famosa nel mondo per il Ponte dei Sospiri (ovviamente non solo per questo), che collega il Palazzo Ducale – cuore della Repubblica di Venezia – alle carceri, Genova passerà alla storia per un ponte, o meglio un viadotto, che verrà ricostruito nei prossimi mesi (magari anni cit. Toni Nelly) ancora senza nome ma che verrà battezzato all’atto della sua inaugurazione. Per questo motivo il commissario straordinario per la ricostruzione, il sindaco di Genova Bucci ha indetto un concorso di idee a cui tutti possono partecipare per suggerire il nome del nuovo ponte che verrà ultimato entro l’inizio del 2020. Continua a leggere

Netiquette for amministratori pubblici

di Osvaldo Ambrosini.

Accettare di rivestire un ruolo pubblico porta ad avere un certo livello di visibilità, che può variare a seconda dell’importanza dell’incarico che si ricopre. Accade così da sempre, dai tempi dell’antica Grecia. Certo prima dell’avvento della tecnologia e dei social network, eventuali incontinenze verbali restavano circoscritte ad ambiti ristretti e non godevano della risonanza mediatica dei nostri tempi. Ciò non significa che si fosse più furbi, forse semplicemente più fortunati. Continua a leggere